Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:47 - Lettori online 1057
PALERMO - 14/01/2015
Sicilia - L’analisi sui consumi resa nota da Findomestic per il 2014

Lieve aumento del reddito in Sicilia, Ragusa è quarta

Palermo si conferma la provincia con maggiore disponibilità di reddito, con 13.984 euro. Ragusa a 12.094, ultima Enna Foto Corrierediragusa.it

Nel 2014 il reddito pro capite siciliano e´ salito a 12.625 euro (+0,3%); seppur si tratta di un aumento inferiore rispetto al dato medio nazionale (+0,7%) è pur sempre una tendenza al rialzo. Con tale incremento arriva anche quello dei consumi per beni durevoli, che fa registrare un +0,6%; anche in questo caso pero´ e´ una crescita che resta sotto la media Paese (2,4%). L´andamento positivo della spesa per i durevoli e´ supportato principalmente da un aumento dei consumi nel comparto auto (+2,1% per il nuovo e +3% per l´usato) e anche se in misura minore dal comparto mobili (+0,9%). Sono i principali dati della 21maedizione dell´Osservatorio di Findomestic..Nel 2014, in Sicilia la spesa complessiva per l´acquisto di beni durevoli si e´ attestata a 2.733 milioni euro (+0,3 rispetto al 2013).

Palermo si conferma la provincia con maggiore disponibilità di reddito, con 13.984 euro; seguono Messina con 13.521, Siracusa con 12.539, Ragusa con 12.094 e Catania con 12.078 euro. Al sesto posto per reddito disponibile si posiziona Trapani il cui reddito per abitante e´ di 11.894 euro, seguita dagli 11.714 euro di Caltanissetta e dagli 11.147 euro di Agrigento. Fanalino di coda Enna, 11.079 euro. Nel 2014 il comparto delle auto (nuove e usate) ha registrato in Sicilia, come peraltro nel resto del paese, un aumento dei consumi. Per l´acquisto di auto nuove sono stati spesi complessivamente 538 milioni (+2,1% rispetto ai 527 milioni del 2013). La spesa per le auto usate ha registrato una crescita del 3%, attestandosi a 750 milioni. Il comparto dei motoveicoli e´ risultato in calo del 6% (a 69 milioni), una flessione in contrasto rispetto al trend positivo registrato nel resto del Paese (+2,7% la media nazionale).

L´arredamento e´ il comparto che evidenzia i volumi di consumo maggiori, nel 2014 sono stati spesi complessivamente 859 milioni per l´acquisto di beni inclusi in questa categoria. Rispetto al 2013, la spesa complessiva ha fatto segnare un incremento dello 0,9%. Nel 2014 la spesa per l´acquisto di elettrodomestici ha segnato una diminuzione sia nel segmento degli elettrodomestici grandi e piccoli (-0,4%) sia in quello dell´elettronica di consumo (-7,3%). Complessivamente le famiglie siciliane hanno investito 246 milioni per l´acquisto di elettrodomestici grandi e piccoli e 146 milioni di ? per l´elettronica di consumo. l settore dei prodotti informatici quest´anno ha subito un calo del 4,9% rispetto all´anno precedente. La spesa per i beni inclusi in questa categoria si e´ attestata a 126 milioni, il calo e´ stato comunque maggiore rispetto alla media italiana che ha totalizzato un -3,1%