Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 272
PALERMO - 11/12/2014
Sicilia - Pubblicati sul sito istituzionale della Regione i redditi 2013 dei parlamentari siciliani

Giorgio Assenza è il secondo per reddito all´Ars

A buona distanza seguono tutti gli altri parlamentari iblei. In classifica il presidente della Regione Rosario Crocetta è "solo" quinto Foto Corrierediragusa.it

Giorgio Assenza (nella foto) si piazza secondo tra i parlamentari siciliani per livello di reddito. Il deputato di Forza Italia con i suoi 212.497 euro lordi di reddito è preceduto solo da Giambattista Coltraro, notaio siracusano eletto nel Megafono e di recente passato nel movimento Sicilia democratica di Leanza, che risulta essere il deputato più ricco dell´Ars: nel 2013 ha infatti percepito 306 mila euro. E´ quanto emerge dai redditi dichiarati per legge dai novanta inquilini di Sala d´Ercole.

Terzo l´agrigentino dell´Ncd Vincenzo Fontana (ex parlamentare nazionale e presidente della Provincia), con 212.136. Il presidente della Regione, Rosario Crocetta, figura al quinto posto: nel 2013 ha percepito 202.313 euro. Tra i deputati iblei dopo al´avvocato comisano si piazza ma "solo" al 21mo posto Pippo Digiacomo, Pd, con 137.870 euro, seguito a buona distanza da Orazio Ragusa, Udc,con 116.372 euro, Nello Dipasquale, Pd, con 111.123 e Vanessa Ferreri, M5S, 104.117.

Per molti pentastellati il reddito è composto quasi esclusivamente dallo stipendio da parlamentare. I grillini hanno rinunciato a parte di quella cifra, trattenendo solo 2.500 euro netti al mese (più i rimborsi spese). Molti pentastellati, prima di essere eletti, non svolgevano però un´attività retribuita o comunque erano sotto la soglia imponibile. La loro situazione economica, dunque, è nettamente migliorata dopo l´elezione all´Ars.