Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 564
PALERMO - 12/11/2014
Sicilia - I voti a favore sono stati 35, 17 contrari e 10 astenuti

Commissariamento province: ddl di proroga ad aprile

Poi vedranno la luce anche le 3 città metropolitane di Palermo, Messina e Catania Foto Corrierediragusa.it

Altri cinque mesi di vita. L´Ars ha approvato il disegno di legge che proroga il commissariamento delle province fino all´8 aprile. Per quella data l´Ars dovrebbe concludere l´iter della riforma che istituisce i Liberi consorzi dei comuni e le tre città metropolitane di Palermo, Messina e Catania. I voti a favore della proroga sono stati 35, 17 contrari e 10 astenuti. L´aula ha anche approvato un emendamento del presidente della commissione Affari istituzionali, Antonello Cracolici, che prevede che chi è titolare di altri incarichi nella pubblica amministrazione in Sicilia non potrà essere nominato commissario. Una norma che è stata subito interpretata come "anti Ingroia", commissario uscente a Trapani ma anche amministratore unico di E-servizi. Il presidente della Regione dovrà ora procedere alla nomina dei commissari nelle nove ex province perchè è improbabile che restino alloro posto i funzionari regionali nominati da appena una settimana. I "mini commissari", come sono stati definiti, ritorneranno dunque ai loro posti a Palermo e Crocetta dovrà pensare ad una nuova tornata di nomine sperando che siano le ultime.

Il commissario ad acta insediatosi da qualche giorno a Ragusa è il funzionario Girolamo Ganci, palermitano, 56 anni. Ganci in passato è stato commissario straordinario nei comuni di Ribera, San Giovanni La Punta, Petrosino e Mezzojuso ed ha coperto l’incarico di commissario dell’Opera Pia ‘Criscione Lupis’ di Ragusa Ibla.


MASCHERE
12/11/2014 | 21.35.59
arlecchino

Mi pare di capire che emanuele per sé preferirebbe la maschera di Pulcinella...


Commento superficiale
12/11/2014 | 19.07.01
Emanuele

Arlecchino il tuo commento è perfettamente coerente al tuo nick!


SPRECHI INTOLLERABILI
12/11/2014 | 6.49.29
arlecchino

Abolire le province senza se e senza ma: sono solo sprechi e la riforma dei consorzi di comuni è un´operazione gattopardesca. Poveri noi!