Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 441
PALERMO - 31/10/2014
Sicilia - Sono stati 44 i voti contrari alla mozione presentata da M5S e centrodestra

Crocetta supera esame sfiducia: Ars dice "No"

Il presidente della Regione ha attaccato duramente il M5S "razzista, omofobo, antidemocratico, filomafioso, votato allo sfascio e che persegue solo obiettivi antisistema e finalizzati alla mia delegittimazione" Foto Corrierediragusa.it

Crocetta supera l´esame sfiducia e resta saldo al suo posto. L´Ars ha respinto con voto palese la mozione di sfiducia nei confronti del presidente della Regione presentata dal Centrodestra e dal M5S. Alla fine Crocetta ha avuto 44 voti contrari alla mozione e 37 favorevoli, tre in meno dei 40 presentatori. E´ stato un dibattito estenuante, quasi otto ore di seduta con il M5S e i parlamentari del centrodestra che hanno parlato dei fallimenti del governo e del commissariamento di Roma nei confronti di Palermo. Crocetta è stato molto duro con il M5S definendolo "razzista, omofobo, antidemocratico, filomafioso, votato allo sfascio e che persegue solo obiettivi antisistema e finalizzati alla mia delegittimazione".

Poi Crocetta ha tagliato corto:" "Io sono qui e, sfiduciato o meno, starò con la gente e poi stravinceremo le elezioni perché il centrosinistra è unito, come non lo saranno mai centrodestra e Movimento 5Stelle che oggi si sono trovati alleati". Il compattamento del Pd è stato vitale per Crocetta che aveva favorito un nuovo atteggiamento del partito grazie al rinnovamento totale della sua giunta. Non sono mancati momenti di tensione in aula, con sospensione da parte del presidente Ardizzone ed un regalo virtuale del M5S che hanno consegnato un barattolo di colla ai colleghi del Pd, con tanto di dedica: "Siete incollati alla poltrona".

Crocetta dovrà ora ritornare in aula per la presentazione dei nuovi assessori. Seduta fissata per martedì 4 quando si dovrà procedere anche all´elezione del vicepresidente dell´Ars ed alla proroga dei commissari delle Province.


La manciatura
01/11/2014 | 13.39.24
il criticone

Nessuno vuole rinunciare alla sua greppia. E´ chiaro che i nostri politici sono più legati alla loro capacità di ingozzarsi più che al bene di noi siciliani. Nessuno vuole abbandonare la sua necessità di arricchirsi a spese del popolo. Mandiamoli tutti a casa che siano di destra o di sinistra non importa. Sono tutti un pugno di "manciatari". Ricordatevene.