Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 726
PALERMO - 18/09/2014
Sicilia - Il Tar di Palermo ha ritenuto che è stato violato il diritto alla riservatezza

Test Medicina non valido, tutti ammessi studenti ricorrenti

Interessa 150 studenti nelle facoltà di Palermo, Catania e Messina Foto Corrierediragusa.it

Il test per l´ammissione alla facoltà di medicina tenutosi lo scorso 8 aprile non è valido. Tutti ammessi i 150 studenti che erano stati esclusi perchè il loro diritto alla riservatezza non è stato garantito. Lo ha deciso il Tar di Palermo che ha dichiarato illegittimo nelle Università di Catania, Palermo e Messina. Il Tar ha ritenuto "la fondatezza della censura relativa alla violazione della regola dell’anonimato in ragione dell’apposizione, sulla scheda anagrafica e in quella contenente i quesiti, oltre che del codice a barre, anche del codice alfanumerico di identificazione, il che per giurisprudenza costante, anche di questo Tar, comporta la violazione del principio dell’anonimato".

Oltre al codice a barre richiesto gli studenti hanno dovuto inserire il loro codice alfanumerico di identificazione, elemento che potrebbe far risalire all’identità dei candidati. I 150 studenti ricorrenti a questo punto verranno ammessi all’Università in soprannumero.