Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:24 - Lettori online 1132
PALERMO - 13/11/2013
Sicilia - L’Ars ha votato l’emendamento trasferendo mezzo milione al fondo per le Provincie

Taglio fondi Ibla. Dipasquale: "Vergogna"

Il parlamentare accusa il sindaco di avere avallato il taglio e soprattutto di avere aperto una breccia nella legge speciale per il centro storico. La replica del sindaco non si è fatta attendere Foto Corrierediragusa.it

La legge su Ibla è stata decurtata di mezzo milione di euro. L´Ars ha votato infatti la decurtazione della legge speciale su Ibla trasferendo le somme nel fondo Provincie. In Teoria la somma dovrebbe essere utilizzata per i servizi a favore degli studenti disabili ma praticamente i soldi sono finiti in un indistinto fondo provincie. La manovra è stata resa possibile dal sì del sindaco Federico Piccitto alla richiesta del capogruppo all´Ars Cancelleri che aveva suggerito l´operazione per venire incontro alle richieste non soddisfatte per l´avvio dei servizi di assistenza e trasporto degli studenti portatori di handicap della provincia. La decurtazione del 10 per cento della somma stanziata per Ibla ha tuttavia sollevato le ire dell´ex sindaco, Nello Dipasquale, che insieme a Giorgio Assenza, Pdl, ha tentato in aula di bloccare lo storno del mezzo milione. Dipasquale parla senza mezzi termini di "pagina vergognosa per la città". Il deputato di Territorio teme che si sia aperta una breccia nella legge su Ibla che da sempre ha attirato gli appetiti di altri parlamentari e di altre provincie.

"A difendere la legge non c´era nessuno della nostra città così come è avvenuto dal 1981 ad oggi" -dice Nello Dipasquale- Questi soldi specifici per il centro storico, per gli artigiani, commercianti, per tutto il tessuto abitativo sono stati stornati. Si lascia così intendere che non sono necessari ed indispensabili. C’è da restare allibiti e increduli rispetto a questo comportamento che nei fatti apre una maglia pericolosa visto che in Sicilia di problemi e di emergenze ce ne sono tanti e adesso tutti i deputati dell’Ars avranno un motivo in più per dire che la legge su Ibla può essere cancellata, così come per anni hanno provato a fare.

E così dopo essere rimasti scandalizzati per le improvvide manovre finanziarie con cui, in assenza del piano di spesa approvato, hanno fatto anticipazioni di cassa per elargire contributi (uno su tutti il contributo da 40 mila euro per Ibla Buskers). Ora voglio vedere cosa succederà in aula quando si tratterà di rifinanziare la nuova annualità".

Non si è fatta attendere la risposta del sindaco Federico Piccitto che ancora una volta ribadisce la scelta della solidarietà e del senso di responsabilità assunto nella vicenda. Il sindaco piuttosto la butta in politica e chiede al parlamentare di Territorio: "Mi stranizza molto la presa di posizione del deputato sull´accoglimento di una proposta dell´Assessore che fa parte del Governo Crocetta che a me pare sia sostenuta anche da Dipasquale.

Giudicare «La pagina più buia nella storia della Legge su Ibla» una decisione di decurtare € 500,000 dai 5 milioni di euro destinati alla legge sul recupero e risanamento dei centri storici, mi sembra del tutto fuori luogo. Perché piuttosto Dipasquale non si chiede come sia possibile ritenersi sostenitore di questo Governo regionale quando poi si contesta in maniera eclatante una scelta politica.
Mi pongo quindi due domande: "Come mai Dipasquale non viene coinvolto nelle scelte politiche del Governo regionale? Il deputato ibleo forse non fa più parte della maggioranza che sostiene il Governo Crocetta?"


13/11/2013 | 21.48.48
gino

mi spiace contraddire ma i soldi per i trasporti erano già disponibili (la 3 comm.ne alla regione di cui fa parte anche Dipasquale aveva trattato l´argomento).


toh, chi si vede
13/11/2013 | 10.34.04
vale

praticamente : la regione non manda soldi per i servizi essenziali, il nostro eroe non muove un dito ( vedi servizi per disabili ) e sparisce dalla scena ( lo avete sentito o letto qualcosa in merito? ), il sindaco va a Palermo e pur di salvare le mamme, rinuncia ai fondi per Ibla e ad un tratto........ rispunta il Nello dal monte !!!