Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 602
PALERMO - 17/07/2013
Sicilia - Tanta buona volontà e la disponibilità del presidente della Regione e dell’assessore al Lavoro

Tavolo tecnico regionale per dipendenti villaggi sequestrati

Ne fanno parte i rappresentanti sindacali ed i funzionari dell’assessorato al lavoro Foto Corrierediragusa.it

Nessuna risposta concreta ma tanta buona volontà per risolvere il caso dei 400 lavoratori dei villaggi turistici sequestrati in provincia. La notizia del dissequestro di Marsa Siclà è arrivata in corso di riunione con il presidente della Regione Rosario crocetta e l´assessore al lavoro Ester Bonafede ed ha aperto uno spiraglio nella difficile vertenza. Sia il presidente Crocetta sia l´assessore Bonafede saranno attenti all´evoluzione del caso ed hanno deciso insieme ai rappresentanti sindacali ed alla deputazione regionale presente di istituire un tavolo tecnico per studiare come potere sostenere il reddito di questi lavoratori stagionali. Questo è l´obiettivo primario posto dai sindacati che hanno ottenuto dal presidente Crocetta la sua disponibilità a farsi carico della questione e ad approfondire i motivi per i quali i villaggi restano chiusi.

Nella sala azzurra di Palazzo d’Orleans (nella foto) era presente anche l’assessore regionale al turismo Stancheris, i parlamentari regionali Pippo Di Giacomo, Nello Di Pasquale e Orazio Ragusa, i segretari generali di Uil Giorgio Bandiera, di Cgil, Giovanni Avola, di Cisl Paolo Sarzaro, la segretaria generale della Fisascat, Mimma Calabrò, Salvatore Tavolino, segretario generale della Filcams Ragusa, Nicola Colombo segretario della CDL di Ragusa, Francesco Maltese segretario della CDL di Scicli, Giovanni Fracanzino segretario provinciale della Cisl di Ragusa. Presenti anche il sindaco di Pozzallo, Luigi Ammatuna e Gianluca Floridia presidente del consiglio comunale di Pozzallo e una rappresentanza delle maestranze.
Il Presidente della Regione e l’assessore al Lavoro, Bonafede, pur sensibili ed attenti alla delicata situazione occupazionale, hanno tuttavia ribadito la priorità della tutela dell’ambente e del rispetto della autonomia di pensiero e di azione di istituzioni importanti come la magistratura.Il tavolo tecnico istituito vede per la parte sindacale Nicola Colombo, Francesco Maltese per la Cgil, Anelo Gulizia per la Uiltucs, Vera Carasi della Fisascat e Giovanni Fracanzino della Cisl.

«Giudichiamo positiva l’interlocuzione avuta con il Governatore Crocetta e l’assessore al Lavoro Bonafede, commentano congiuntamente Bandiera, Sarzaro e Avola, in quanto si sono determinate le premesse per affrontare di petto la situazione che si fa sempre più complessa anche se in corso di riunione ci è stata comunicato la buona notizia del dissequestro del Marsa Siclà. Adesso dopo gli impegni sono necessarie le verifiche sia in sede di tavolo tecnico sia sul compito sul quale si è impegnato il Presidente della Regione".