Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 1253
PALERMO - 25/04/2013
Sicilia - Denuncia di Legambiente Sicilia dopo il provvedimento del presidente della Regione

Muos: lo Stato ricorre contro la sospensione dei lavori

Sabato sit-in a Palermo davanti alla sede del consolato americano promossa da TerraNostra

Stato e Regione hanno visioni differenti rispetto al Muos. Un mese fa la Regione ha infatti disposto la sospensione dei lavori nella base di Niscemi destinata al sistema di comunicazioni satellitari delle Forze armate statunitensi ma appena una settimana fa il ministero della Difesa ha impugnato davanti al tar di Palermo l’ordinanza firmata dal presidente della regione. La denuncia è arrivata da Legambiente Sicilia che con il suo responsabile regionale denuncia: "Si tratta di un fatto gravissimo. Lo Stato vuole forzare a tutti i costi e crea un grave scontro istituzionale con la Regione".

Secondo il dirigente ambientalista, "è indicativo che il ricorso non sia stato presentato dalle autorità militari statunitensi ma da un ministero della Repubblica", che peraltro chiede alla Regione Siciliana il risarcimento di un danno patrimoniale pari a 25 mila euro al giorno con decorrenza dal 29 marzo 2013, e di un ulteriore danno da quantificare successivamente perché i provvedimenti di revoca delle autorizzazioni per il Muos "incidono negativamente sui rapporti tra Italia e Stati Uniti d´America e Nato".L’attenzione sul Muos non viene meno e sabato alle 18 a Palermo, in via Vaccarini, di fronte al consolato degli Stati Uniti d’ America, si terrà un sit-in promosso dal Comitato TerraNostra.

«Dopo le importanti iniziative tenutesi in questi mesi a Niscemi, riteniamo opportuno rivolgere l’attenzione ed il fronte della protesta verso le istituzioni responsabili di questa assurda prevaricazione nei confronti del popolo italiano» - affermano i componenti del Comitato.
«Grideremo a gran voce che non siamo disposti ad accettare la prepotenza americana ed il lassismo complice delle istituzioni italiane.»


Il muos si farà
25/04/2013 | 12.01.54
Emanuele

Questo inutile atto di arruffianamento di Crocetta nei confronti dei grillini ci costerà caro. Spero che, vista la rottura col m5s, il governatore ritiri al più presto l´ordinanza di sospensione dei lavori.