Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 1055
PALERMO - 29/03/2013
Sicilia - L’atto è stato firmato dall’assessore Territorio ed Ambiente, Mariella Lo Bello

Revocata definitivamente autorizzazione lavori Muos

Sabato si terrà comunque la grande manifestazione dei movimenti No Muos alla quale si prevede la partecipazione di 10 mila persone

L’autorizzazione per la realizzazione del Muos di Niscemi è stata definitivamente revocata dal governo regionale. Lo ha annunciato il presidente della Regione. Rosario Crocetta proprio a 24 ore dalla grande manifestazione nazionale dei movimenti "No Muos" davanti alla base americana di contrada Ulmo, nella riserva naturale della Sughereta, dove dovevano sorgere le antenne del sistema satellitare della Marina Militare Usa.

"Per la prima volta in Sicilia il governo ha ascoltato i cittadini. Una vicinanza e una disponibilità all´ascolto che è la caratteristica fondamentale dell´esecutivo guidato da Rosario Crocetta», ha sottolineato l´assessore al Territorio e Ambiente della Regione siciliana, Mariella Lo Bello , che ha firmato l’atto. L´esponente della Giunta Crocetta sottolinea la coralità delle scelte prese dal governo siciliano. «In questi anni - ha proseguito - gli assessorati sono stati dei veri e propri regni, in cui gli assessori lavoravano in solitudine ed autonomia. Ora invece c´è un vero lavoro di squadra». Con la revoca dell’autorizzazione non potranno essere realizzati lavori di alcun genere all’interno della base Muos.

Sabato comunque è stata confermata la manifestazione dei movimenti No Muos alla quale si prevede una partecipazione di almeno dieci mila persone. Molti comuni della Sicilia sud orientale, tra cui Vittoria, Scicli e Modica, saranno presenti con i loro rappresentanti e gonfaloni. «Non hai scuse. Non puoi mancare» è uno degli slogan che campeggiano sul sito del Coordinamento regionale e dei comitati No Muos. Sarà una grande catena umana per dire no al sistema di comunicazione satellitare della marina Usa.