Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1005
PALERMO - 24/07/2012
Sicilia - Il prete è stato rinchiuso all’Ucciardone

Soldi ai minorenni per fare sesso, arrestato sacerdote

Secondo l’accusa, gli abusi sarebbero durati fino al 30 dicembre del 2009

Avrebbe abusato di molti giovani tra i 14 e i 18 anni, pagando in denaro le loro prestazioni sessuali. Con questa accusa la polizia ha arrestato un sacerdote di 41 anni, in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Gip di Palermo, Maria Pino, su richiesta dei Pm Laura Vaccaro e Alessia Sinatra.

Secondo l’accusa, gli abusi sarebbero durati fino al 30 dicembre del 2009. Il provvedimento restrittivo è stato eseguito a Palermo, dove adesso il religioso si era trasferito. La vicenda era emersa nell’ambito dell’ operazione antidroga «Mata Hari», quando si era scoperto che uno degli indagati intratteneva con il prete commerci sessuali.

Successivi accertamenti e intercettazioni hanno permesso di ricostruire che il parroco avrebbe ingannato i minorenni dicendo di doverli sottoporre a un «test sulla sensibilita’ corporea» per conto dell’Universita’ di Palermo, e dopo questo approccio cominciavano i rapporti sessuali a pagamento, con somme che andavano da un minimo di 50 fino a un massimo di 300 euro. Il sacerdote avrebbe fatto firmare alle sue vittime un falso modulo intestato a Mediaset per la loro la partecipazione a programmi televisivi. Il prete è stato rinchiuso nel carcere palermitano dell’Ucciardone.