Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 993
PALERMO - 25/06/2012
Sicilia - Al Politeama convention di "Sicilia e Territorio", anche Mpa lancia il suo nome

Corsa per Presidenza Regione. Sono già in 8 e Zamparini lancia Dipasquale

Sono Fabio Granata, Nello Musumeci, Massimo Russo, Innocenzo Leontini, Francesco Cascio, Rosario Crocetta e Claudio Fava
Foto CorrierediRagusa.it

La corsa alla poltrona di raffaele Lombardo è già cominciata. E mancano ancora ben quattro mesi ad Ottobre, quando si dovrebbero tenere le elezioni.

Partiti e movimenti hanno già annunciato di avere pronti uomini e nomi ed hanno già fatto il primo passo. L´ultimo in ordine di tempo è Nello Dipasquale (nella foto sul podio al teatro Politeama) la cui investitura è arrivata alla conclusione della convention che il «Movimento per la Gente – Sicilia e Territorio - ha tenuto domenica al teatro Politeama. Maurizio Zamparini, promotore ed ideologo del movimento non ha avuto dubbi dopo avere incontrato il sindaco di Ragusa.

«Abbiamo le stesse idee, siamo in perfetta sintonia». Dipasquale si è schermito ma non ha rifiutato e si è lanciato già con idee chiare nella gara: "Viviamo un forte disagio, un disagio economico e politico, la gente si è disaffezionata ai partiti - dice Dipasquale - con Zamparini cercheremo di far convogliare tutti i movimenti nati negli ultimi mesi in nome proprio dell´antipolitica in una confederazione, per presentarci già alle prossime elezioni regionali con un programma, una lista e un presidente. Non ci saranno deputati uscenti, vogliamo liste nuove fatte da amministratori e da gente della società civile. Se sarò candidato alle Regionali? Sì se ci sarà dietro un progetto concreto".

Il di Ragusa comunque ci crede ed aggiunge il suo nome alle altre candidature che in queste settimane sono già state ufficializzate; Rosario Crocetta e Claudio Fava nel centro sinistra e nel campo progressista, Massimo, Russo per Mpa, Innocenzo Leontini con liste locali ed il Pid, Fabio Granata, voluto da Fli, Nello Musumeci sponsorizzato da Adolfo Urso, ex An, Francesco Cascio per il Pdl ufficiale. E´ chiaro che si arriverà ad una scrematura e ad una sintesi ma è anche vero che sarà una corsa affollata ed all´ultimo respiro.

Dal canto suo Il Movimento per la gente di Maurizio Zamparini ha annunicato che vuole partire dalla base, dai movimenti spontanei come per esempio I Forconi che a Palermo erano presenti con Don Di Rosa che dal palco ha lanciato il suo anatema: "La politica ha bypassato i problemi dell´agricoltura e quelli della povera gente, la soluzione non può che essere nei territori. Oggi che è stata operata la scelta del Dio denaro, del neoliberismo, che ha creato i ricchissimi e i poverissimi, bisogna ripartire da zero, ripartiamo dal basso, non più il Dio denaro, ma la socialità e la relazionalità. Perché non tentare di fare un´unica grande esperienza con i gruppi che già si muovono insieme ai Forconi?"

Mariano Ferro, leader del movimento, tuttavia, ha subito gelato il suo prete concittadino di Avola: "I Forconi non hanno ancora deciso nulla. Smentisco di essere con Zamparini e Dipasquale, Vogliamo facce ed idee nuove. Quest´aria non ci piace".