Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 805
MODICA - 23/10/2015
Sicilia - Succederà a Monsignor Paolo Romeo nella prestigiosa sede vacante da mesi

L´ispicese Don Corrado Lorefice è il nuovo arcivescovo di Palermo

Dal Vaticano si parla di un braccio di ferro tra la Curia e il Papa che ha deciso per un prete vicino ai poveri Foto Corrierediragusa.it

Don Corrado Lorefice (foto), ispicese, 53 anni, è il nuovo arcivescovo di Palermo. Manca ancora l´ufficialità, ma la nomina è stata decisa da Papa Francesco che si appresta ad ufficializzare nei prossimi giorni questa circostanza che vede protagonista l´arciprete della chiesa di S. Pietro a Modica e vicario del vescovo di Noto per la pastorale, formatosi nella comunità di Sant´Antonio a Ispica dove vive ancora la famiglia. E´ la prima volta nella storia ecclesiastica che un arciprete sia designato per questa prestigiosa sede. La notizia si è diffusa in un batter d´occhio in città e lo stesso Don Lorefice, che ha lavorato per tutto il pomeriggio in canonica, si è allontanato in tutta fretta verso le 17, non appena le agenzie hanno rilanciato la notizia. Ieri lo stesso Don Corrado aveva partecipato ad un funerale e a detta dei presenti non aveva lasciato trasparire alcuna ansia come nel suo carattere. L´attenzione di Papa Francesco nei confronti di Don Lorefice rientra nella nuova linea del Vaticano di privilegiare la chiesa degli ultimi, di chi è vicino ai poveri in aperta contrapposizione alla Curia romana. Con il doppio salto da arciprete ad arcivescovo, fatto di per sè innovativo e sconvolgente per la gerarchia ecclesiastica, la scelta di Papa Francesco per un prete di provincia manda un messaggio preciso a tutta la chiesa. Il Papa è stato favorevolmente colpito da un paio di pubblicazioni di don Corrado Lorefice che si occupano proprio dei poveri. In particolare uno studio su "Dossetti e Lercaro: la chiesa povera e dei poveri", dove vengono analizzati gli interventi del cardinale Giacomo Lercaro del 1962, anno in cui il presule ex arcivescovo di Bologna chiese con forza al Vaticano di tornare al mistero del Cristo povero.

Don Lorefice, che ha continuato la sua pastorale in questi anni tra la presenza in parrocchia e gli studi, è stato nominato arciprete di S. Pietro nel febbraio dell 2009, cercando di essere vicino ai poveri, ai giovani e a chi è in difficoltà. Particolare impegno ha dedicato anche all´atttività della casa Don Puglisi di cui proprio lunedì ricorre il 25mo anniversario della fondazione.