Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 11 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 23:21 - Lettori online 439
MESSINA - 05/08/2017
Sicilia - Messina assume il controllo della maggioranza del gruppo

Editoria: Gazzetta del Sud si compra il GdS

Per coprire più capillarmente le province di Catania, Siracusa e Ragusa Foto Corrierediragusa.it

Cambiano gli equilibri editoriali in Sicilia. Gazzetta del Sud acquisisce la maggioranza del Giornale di Sicilia e nasce così un polo unico dell’informazione cartacea, televisiva, radiofonica ed online. La Ses, società proprietaria di Gazzetta del Sud ha infatti acquisito la maggioranza da parte dell´editore palermitano Domenico Ardizzone, storico editore del Giornale di Sicilia. I due giornali, i relativi siti web, le tv e le radio collegate si fondono sotto il controllo della Ses. Per il Giornale di Sicilia, almeno dal punto di vista formale, non cambiano gli assetti perchè Antonio Ardizzone entrerà nel consiglio di amministrazione della Ses e continuerà a essere presidente e direttore del quotidiano palermitano. La famiglia palermitana che ha fondato e guidato il quotidiano più antico dell’isola sarà comunque in minoranza ma questa è apparsa l’unica strada per assicurare sviluppo e presenza alla testata palermitana

La Ses, si legge nel comunicato ufficiale, «coprirà così due intere regioni, Sicilia e Calabria, con una informazione completa e multimediale: due testate storiche quali Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia, i rispettivi siti web, televisioni e radio. Il 51 per cento della Ses Spa farà sempre capo alla Fondazione Bonino Pulejo di Messina, che svolge le sue attività non profit in Sicilia e Calabria".

Poi il comunicato chiarisce che, almeno per il momento, sulla plancia di comando del Giornale di Sicilia tutto rimane invariato: "L´editore Ardizzone entrerà nella compagine azionaria e sarà cooptato nel Consiglio di Amministrazione della Ses Spa e manterrà la carica di Presidente e il ruolo di Direttore del Giornale di Sicilia. Soddisfazione, dopo la firma del preliminare, è stata espressa dal direttore editoriale e amministratore delegato di Ses - Gazzetta del Sud, Lino Morgante, dal presidente Giovanni Morgante e dall´editore direttore del Giornale di Sicilia, Antonio Ardizzone».

Dal punto di vista strettamente commerciale ed editoriale la fusione consente alla Ses di coprire provincie come Catania, Siracusa e Ragusa, dalle quali si era ritirata qualche anno fa con la chiusura delle redazioni. Il Giornale di Sicilia dal suo canto potrà avvalersi di impianti e tecnologie della Ses oltre a razionalizzare costi e risorse. L’accordo è il sintomo della difficoltà delle società editrici di stare sul mercato per gli alti costi e la concorrenza spietata dell’informazione on line che anno dopo anno rosicchia quote di mercato alla carta stampata. Nessun mutamento sostanziale, invece, per l’altro quotidiano, La Sicilia edito a Catania, di proprietà di Mario Cancio. Anche la Sicilia ha visto calare negli ultimi anni la sua quota di lettori ed ha iniziato un progetto di ristrutturazione editoriale cominciando dalla redazioni della Sicilia occidentale.