Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 23 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 20:20 - Lettori online 628
GELA - 10/10/2017
Sicilia - Dramma familiare

Strangola la madre e tenta di uccidere anche il padre

L’assassino è stato colto da un raptus omicida Foto Corrierediragusa.it

Tragedia familiare in via Livorno, a Gela, dove un uomo di 54 anni, con problemi psichici, Giuseppe Di Dio, ha ucciso la madre Nunzia Minardi, di 75 anni, e ha tentato di ammazzare anche il padre. L’uomo è stato immediatamente fermato dagli agenti del commissariato di Gela guidati dal dirigente Francesco Marino. Pare che Giuseppe Di Dio abbia colpito la madre a colpi di bastone e poi l’avrebbe strangolata. Il padre, Emanuele Di Dio, 84 anni, avrebbe tentato di fermare il figlio ma a sua volta è stato anche lui aggredito. Per fortuna è riuscito a mettersi in salvo, riuscendo a fuggire dall’appartamento. Adesso è ricoverato al «Vittorio Emanuele» di Gela.

I vicini, che hanno sentito le grida degli anziani e poi dato l´allarme, raccontano che il figlio ha aggredito la madre in cucina, forse con un bastone. Tracce di sangue sono state trovate a terra e su un ventilatore. Poi l´avrebbe strangolata a mani nude, prima di avventarsi contro il padre, che è fuggito in strada, mettendosi in salvo grazie anche al sopraggiungere della polizia. Giuseppe Di Dio è stato arrestato e trasferito in ospedale, sotto scorta.