Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 928
GELA - 01/04/2014
Sicilia - Vittima dell’incidente sul lavoro il 54enne Antonio Vizzini

Operaio schiacciato dalla gru alla raffineria di Gela

L’uomo faceva parte dell’indotto dell’Eni Foto Corrierediragusa.it

Un operaio dell’indotto dell’Eni, Antonio Vizzini, di 54 anni, dipendente dell’impresa Lorefice, è morto, stamani, in un incidente sul lavoro avvenuto poco dopo le 10 nell’area della centrale termoelettrica della raffineria di Gela. Ancora da accertare l’esatta dinamica del sinistro. Pare che l’operaio sia stato investito e schiacciato da una gru in manovra, durante lavori di manutenzione ordinaria. Soccorso e trasportato in ospedale, Antonio Vizzini è giunto al pronto soccorso dopo il decesso. Indagini sono state avviate dai carabinieri. La zona dell’incidente è stata posta sotto sequestro.

Oltre all’inchiesta giudiziaria sono scattati anche gli accertamenti dell’ispettorato del lavoro e della direzione della raffineria, che è ferma per l’incendio del 15 marzo scorso avvenuto in una tubazione tra gli impianti Topping e Coking, all’isola 7 Nord dello stabilimento.