Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 498
GELA - 31/03/2013
Sicilia - Era presente l’assessore regionale al Territorio ed Ambiente Mariella Lobello

In 10mila a Niscemi per il "No" al Muos

Non si sono verificati incidenti grazie anche all’imponente schieramento delle Forze dell’ordine Foto Corrierediragusa.it

I No Muos hanno invaso Niscemi. Giovani, famiglie, pensionati hanno dato vita ad una manifestazione (nella foto) che secondo stime non ufficiali ha visto la partecipazione di diecimila persone provenienti da tutta l’Italia. Non ci sono stati incidenti di sorta lungo il percorso del corteo che ha proseguito in maniera pacifica, anche grazie all´imponente schieramento di forze tra polizia e carabinieri che hanno sorvegliano la zona. La manifestazione si è svolta lo stesso nonostante nei giorni scorsi la Regione siciliana abbia revocato le autorizzazioni per la realizzazione del super radar. Nei giorni scorsi il generale americano Donald L. Moore, in visita a Niscemi, aveva avuto modo di incontrare alcuni rappresentanti del parlamento regionale siciliano, per ribadire l´assoluta assenza di pericoli legati a eventuali radiazioni emanate dall´impianto.

Le forze dell´ordine hanno vigilato per evitare eventuali scontri o violenze da parte di gruppi di anti-insurrezionalisti. A Niscemi era presente l’assessore regionale al Territorio e ambiente, Mariella Lobello: "Non era una manifestazione fatta contro la mancanza della revoca, è una manifestazione contro il Muos, e noi avendo fatto gli atti conseguenti non potevamo che essere qui oggi". "Questa non è una guerra, è una difesa. La difesa della salute dei cittadini". A chi chiede se la manifestazione di oggi possa essere un modo per richiamare l´attenzione da parte del governo nazionale verso la vicenda, l´assessore ha risposto: "Intanto il governo regionale è qui, e non da un´altra parte".

Il sindaco di Niscemi, Francesco La Rosa ha detto: "Non siamo contro gli americani, questo sia chiaro, noi siamo qui a tutela della nostra salute e di quella dei nostri figli, magari avessimo avuto tra di noi oggi qualche rappresentante a stelle e strisce". Qualche insulto e´ volato all´indirizzo di soldati americani e un bengala e´ stato fatto esplodere. Un gruppo ha tentato di convincere la folla a tagliare le reti per entrare nella base. Ma la massiccia presenza delle forze dell´ordine ha evitato forzature. Alcune mamme hanno manifestato davanti alla base: "Non potete uccidere l´innocenza dei nostri figli, ne´ il loro futuro".