Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 21 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 20:55
CATANIA - 01/03/2018
Sicilia - Lo scalo casmeneo rischia a sua volta grosso

Ryanair molla Trapani per Catania e Palermo. In stand by Comiso

Nella stagione estiva non ci sono nuove tratte dal Pio La Torre Foto Corrierediragusa.it

Ryanair molla Trapani e punta su Catania e Palermo. Comiso invece non ha nuovi collegamenti e rischia grosso se non si accelera il bando per la «continuità territoriale» ancora fermo al palo. La vicenda di Trapani dovrebbe infatti fungere da monito a Soaco perché la compagnia low cost irlandense, alla luce del mancato rinnovo dell’accordo con la Gesap, società di gestione dello scalo trapanese, ha lasciato a Birgi solo 4 delle 14 tratte che garantiva, grazie al posizionamento di tre aeromobili. «Potremmo tornare», ha detto Michael O’ Leary, amministratore delegato della compagnia irlandese, lasciando tutto nel vago. Se ne riparlerà, tuttavia, solo per la stagione invernale, visto che per l´estate i giochi ed i tagli sono ormai fatti, con grave danno per il territorio trapanese. Rynair chiede fatti e anche su Comiso tira la corda.

Nella stagione estiva non ci sono nuove tratte dal Pio La Torre e quelle garantite e consultabili sul sito sono quelle per Malpensa, Pisa e Fiumicino e per Charleroi, Londra, Dusseldorf e Francoforte. Non c’è Bergamo e non c’è Torino, come auspicato. Manca Dublino per le destinazioni estere. In compenso Ryanair ha puntato tutto su Catania visto che altri due voli nella stagione invernali sono stati programmati dallo scalo catanese. Si tratta di Siviglia e Marrakesh, con voli bisettimanali, due destinazioni molto appetibili per il mercato siciliano che ampliano l’offerta già ampia da Fontanarossa.