Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 24 Novembre 2017 - Aggiornato alle 0:31 - Lettori online 588
CATANIA - 19/09/2017
Sicilia - E’ accaduto a Trecastagni nella tarda serata di ieri, identificato il responsabile

Dottoressa aggredita e violentata alla guardia medica

I carabinieri allertati da una telefonata di un residente che aveva sentito urla e sentito gridare "aiuto" Foto Corrierediragusa.it

Ha 26 anni, è di Santa Venerina, nullafacente con piccoli precdenti penali. Alfio Cardillo ieri notte ha violentato una dottoressa di 51 anni in servizio alla guardia medica di Trecastagni di via De Pretis. L’uomo è stato arrestato in flagranza di reato mentre seminudo cercava di sottrarsi alla cattura da parte di un equipaggio del nucleo radiomobile dei carabinieri della compagnia di Acireale allertati da un anonimo telefonista che aveva udito delle strane grida all’interno della struttura sanitaria. «L’ho sentita gridare «aiuto, aiuto» – ha raccontato un testimone citato dall’Ansa – e ho immaginato che cosa stesse accadendo, per questo ho chiamato i carabinieri che sono arrivati subito». L’uomo abita proprio di fronte la struttura. «Mi sono affacciato dal balcone –ha aggiunto– e ho visto la dottoressa uscire urlando assieme a un uomo con i pantaloni ancora abbassati. Sono arrivati i carabinieri che hanno soccorso la donna e arrestato l’uomo».

Il medico risiede in un paese pedemontano etneo ed è stata ricoverata in osservazione nell’ospedale di Acireale. Il fatto è avvenuto poco dopo le 23 di lunedì quando il giovane ha iniziato a molestare la dottoressa della guardia medica: inizialmente solo con dei complimenti, poi invece è diventato sempre più pesante sino a quando non ha ha messo a soqquadro l’intera astanteria rompendo suppellettili che si trovavano nello studio del medico. e poi ha sequestrato e violentato la dottoressa che era in servizio. Un passante, sentendo urla di donna provenire dallo stabile della guardia medica ha avvisato i carabinieri che sono subiti intervenuti. La dottoressa, che sarebbe riuscita a fuggire, è stata soccorsa da militari dell´Arma che hanno fatto irruzione nella guardia medica e arrestato il 26enne. Sull´accaduto ha aperto un´inchiesta la Procura di Catania.