Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 20 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 9:12 - Lettori online 999
CATANIA - 18/03/2017
Sicilia - Una colonna di fumo si alza dal vulcano, colata lavica verso la Valle del Bove

Eruzione Etna: Fontanarossa e Comiso scali aperti

L’allerta rosso sullo scalo catanese emesso dall’Unità di crisi che monitora l’evoluzione della situazione
Foto Corrierediragusa.it

E´ ripresa in modo particolarmente intenso nella notte la energica attività eruttiva dell´Etna, che negli ultimi giorni ha creato parecchie preoccupazioni, oltre ai 10 feriti. Un´alta colonna di fumo si leva dal cratere ed ha raggiunto nella notte ben 1.800 metri di quota. Intensa anche la quantità di magma che si dirige verso la valle del Bove. La cenere ha costretto l´Unità di crisi a chiudere lo scalo di Fontanarossa fino a mezzogiorno. Poi la direzione ha deviato ed ha indotto l´Unità a riaprire lo scalo anche se con limitazioni per i voli in arrivo. Nella mattinata la pista (foto) è stata ripulita dalla cenere caduta in nottata ma è servito a ben poco. La situazione è in fasi di evoluzione e viene monitorata. Disagi dunque per i passeggeri in arrivo e partenza. Regolarmente operativo lo scalo di Comiso, chiuso ieri fino alle 14. Una nuova riunione dell´Unità di crisi è prevista in mattinata per decidere sull´operatività dello scalo catanese.

Intanto di due turisti inglese ricoverati all’ospedale di Acireale dopo essere stati feriti dall’esplosione freatica sono stati dimessi. L’uomo aveva un leggero trauma cranico e la donna contusioni alla mano e alla colonna vertebrale. Sono rientrati in albergo perché gli esami eseguiti hanno confermato l´assenza di lesioni interne.