Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 705
CATANIA - 04/12/2015
Sicilia - Il fatto indigna, come nel caso dei Casamonica a Roma

VIDEO Inchino della patrona al "boss"

E’ intervenuto il questore di Catania Foto Corrierediragusa.it

L´inchino con tanto di "annacata, durante la festa della patrona di Paternò, Santa Barbara, che ha fatto scattare il divieto del questore di Catania, è avvenuto intorno alle 13 di mercoledì sera, dinanzi a uno stabile del rione Ardizzone (vedere video).


Si tratta di un quartiere satellite del paese, dove tra l´altro si trova la sede del municipio. I due cerei, quello degli ortofrutticoli e quello dei dipendenti comunali, si sono fermati di fronte l´abitazione della famiglia degli Assinnata e sulle note del Padrino è avvenuto il contestato "inchino", l´omaggio al boss Salvatore, 43 anni, attualmente in carcere per associazione di stampo mafioso ed estorsione. In pratica il fotofilm di quanto avvenne qualche settimana fa a Roma in occasione dei funerali del patriarca del clan dei Casamonica. In occasione di quanto avvenuto a Paternò, alcuni dei componenti della famiglia degli Assinnata, ritenuta vicina al cland Santapaola, hanno dichiarato: "Noi non siamo mafiosi".