Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 409
CATANIA - 20/03/2014
Sicilia - Da lunedì 24 a venerdì 28 si mobilitano cinque associazioni di autotrasportatori

Ritorna l´incubo del blocco trasporti

I presidi saranno attuati al porto di Catania, al porto di Palermo, al porto di Trapani e ai traghetti di Messina e Villa S. Giovanni, al casello di San Gregorio Foto Corrierediragusa.it

Ritorna il pericolo blocco sulle strade siciliane. Le associazioni degli autotrasportatori Aias, Aitras ,Assotrasport, Assiotrat e Fai Sicilia hanno infatti preso la decisione di fermare i trasporti in Sicilia dalla mezzanotte di lunedì 24 alla mezzanotte di venerdì 28. I presidi saranno attuati al porto di Catania, al porto di Palermo, al porto di Trapani e ai traghetti di Messina e Villa S. Giovanni, al casello di San Gregorio.

Il fermo è una conseguenza del mancato rispetto delle promesse fatte dal Governo che riguardano il pagamento dell’ecobonus 2010, che doveva essere erogato entro dicembre 2013 e l’istituzione del tavolo tecnico Stato – Regione che avrebbe dovuto affrontare i costi del traghettamento sullo Stretto di Messina e i problemi legati alla continuità territoriale.