Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 1018
CATANIA - 22/10/2010
Sicilia - Catania: singolare furto che lascia l’amaro in bocca

Rubato il tricolore dal prato dell´aeroporto Fontanarossa

La bandiera è stata trafugata la notte successiva al rientro da Roma della salma di Sebastiano Ville
Foto CorrierediRagusa.it

La bandiera non c’è più. Nel prato antistante l’aeroporto di Fontanarossa il tricolore è stato rubato lasciando solo la bandiera della città di Catania e quella europea (foto Carobene). A di là del furto sono le circostanze che lasciano l’amaro in bocca. La bandiera è stata infatti trafugata la notte successiva al rientro da Roma della salma di Sebastiano Ville, il caporalmaggiore degli alpini morto in un agguato in Afghanistan il 9 ottobre. Così come era stato richiesto dal Ministero dell’Interno la bandiera era stata posta a mezz’asta per significare il lutto di tutta la nazione e questa circostanza ha favorito l’azione delinquenziale.

«E’ un episodio che ci addolora - commenta il presidente della Sac, Gaetano Mancini - per la madornale ignoranza di cui è testimone il furto di una bandiera posta a mezz’asta: evidentemente viviamo in un’epoca in cui certi codici, civili ancor prima che militari non si ha più né conoscenza né memoria. Avevamo già assistito, un anno fa, alla distruzione da parte di qualche vandalo, dei separatori di corsia nell’area degli arrivi e qualche giorno fa hanno rubato persino le piantine appena interrate nelle aiuole rimesse a nuovo. Ma l’episodio della bandiera rubata, credo significhi molto altro per questa comunità.

Prima ancora che appellarci alle Istituzioni, per la massima garanzia nel presidio del territorio, ci rivolgiamo agli stessi cittadini perché siano essi stessi custodi del bene collettivo: che sia una bandiera, un prato, panchine o giochi per i parchi urbani messi a disposizione della comunità.