Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 20 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 9:12 - Lettori online 995
CALTANISSETTA - 16/11/2016
Sicilia - Una vicenda tutt’altro che conclusa

Pentagono: "Sistema satellitare Niscemi operativo"

Il comitato NoMuos non si arrende Foto Corrierediragusa.it

«Il Muos di Niscemi è operativo». Poche righe, ufficiali, del Retroammiraglio Christian Becker per liquidare la questione e sottolineare l´operatività della stazione. Proteste, manifestazioni, sentenze del Tribunale, non sono servite a fermare l´attivazione del sistema di comunicazione satellitare militare. Per anni l´operatività è stata rallentata ma alla fine l’opposizione popolare contro il Muos è scivolata via come l´acqua, come se non ci fosse, nell’ordine, un giudizio di revocazione davanti al Cga e un ricorso alla Cassazione sul dissequestro, come se in questi giorni non si stesse celebrando un processo penale davanti al Tribunale di Caltagirone per abuso edilizio. Il Retroammiraglio Becker, responsabile di Intelligence e Sistemi Spaziali del Pentagono, ha dovuto ammettere i meriti del movimento No Muos: la lotta ha infatti ritardato e resa inoperativa la base per lungo tempo, «accecando» il sistema satellitare in quella eterna zona di guerra che è il Mediterraneo. Dopo il dissequestro del Tribunale del Riesame, annuncia soddisfatto il graduato statunitense, il MUOS è tecnicamente pronto.

Certo, non è ancora operativo sul campo ma ormai, volendo credere alle parole di Becker, è una questione burocratica. Il Comitato no Muso punta il dito contro la Regione e il Presidente Rosario Crocetta, che potrebbero immediatamente sospendere in autotutela le autorizzazioni e porre la parola fine alla vicenda e invece, sempre a voler prendere riprendere le parole dell’ammiraglio, preferisce «lavorare con gli Usa» per facilitare e agevolare la costruzione del Muos. Una scelta impopolare tra i siciliani quella della Regione ma che non lascia adito a molti dubbi in proposito. Dopo centinaia di denunce, processi in corso, salatissime multe e ridicole accuse la lotta No Muos potrebbe diventare acqua passata. I No Muos ribadiscono, invece, con determinazione, che la lotta è tutt’altro che chiusa e assicurano che continueranno a battersi per la completa smilitarizzazione della Riserva Sughereta di Niscemi, della Sicilia e dell’Italia. Già annunciata la manifestazione con presidio NoMuos che si svolgerà sabato 19 alle 9,30 in piazza Mercato a Caltanissetta.


È una vergogna
16/11/2016 | 21.59.49
Francesc Pisi

È una verdgogna davvero
Da Taptalk Android