Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1193
CALTANISSETTA - 02/03/2014
Sicilia - L’impianto satellitare di contrada Ulmo è stato completato a novembre dello scorso anno

Corteo No Muos: tafferugli e scontri con la Polizia

Sono arrivati in duemila da tutta la Sicilia per l’ennesima manifestazione Foto Corrierediragusa.it

Tafferugli (nella foto) in contrada Ulmo per la manifestazione dei comitati No Muos siciliani. Sono arrivati in duemila a bordo di pullman e mezzi privati per dire l´ennesimo no all´attivazione della base satellitare americana visto che di installazione ormai non si può più parlare in quanto le tre mega antenne sono lì e fanno sentire la forza della loro presenza. La Questura di Caltanissetta aveva vietato l´area che porta nei pressi della base ma i duemila manifestanti non hanno desistito.

Per lungo tempo è stato un corteo pacifico ma all´improvviso sono scoppiati i tafferugli quando una parte del corteo si è diretta verso il cancello 1 della base americana dove gli attivisti volevano entrare. Un poliziotto ed una giovane hanno riportato ferite al volto. L´intervento della Polizia ha indotto gli organizzatori a dirigersi verso un altro cancello ma la tensione è rimasta alta fino alla conclusione della giornata. Il sistema Muos è stato ormai completato e dovrebbe entrare in funzione già il prossimo anno quando tutti i satelliti che fanno funzionare il sistema saranno lanciati.