Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 24 Novembre 2017 - Aggiornato alle 0:31 - Lettori online 378
RAGUSA - 10/12/2016
Redazionale - Grazie al sostegno ed alla generosità dei clienti

Despar ha raccolto oltre 53 mila euro per i terremotati

Un piccolo aiuto per le popolazioni del Centro Italia Foto Corrierediragusa.it

Con la cifra record di 53 mila 530 euro la Sicilia dimostra la sua solidarietà alle popolazioni del Centro Italia colpite nelle scorse settimane dal violento terremoto. Raggiunto e superato l’obiettivo dei 50 mila euro per l’iniziativa promossa dalla consortile Ergon, azienda regionale leader nel settore della grande distribuzione alimentare, che gestisce le insegne Interspar, Eurospar, Despar e Maxisconto. Dal 21 novembre al 4 dicembre si è svolta la raccolta fondi e il 10% del prezzo dei prodotti a marchio Despar acquistati presso i punti vendita aderenti, verrà adesso devoluto in favore della ricostruzione delle zone distrutte dal violento terremoto. Massiccia risposta da parte della clientela che, con i suoi acquisti a marchio Despar, ha permesso di raggiungere la sostanziosa cifra. «Siamo soddisfatti del risultato che abbiamo ottenuto – commenta Concetta Lo Magno, alla guida dell’area marketing Ergon – eravamo sicuri che la nostra iniziativa avrebbe riscosso grande interesse tra i nostri clienti e così è stato: un’adesione numerosa e calorosa che ci rende particolarmente orgogliosi. Vogliamo quindi ringraziare chi, attraverso la nostra proposta, ha voluto contribuire a dare un aiuto alle migliaia di persone che stanno vivendo un momento difficile, sperando che possa aiutare a portare un sorriso in più». Una raccolta fondi che mette in grande evidenza lo spirito di solidarietà e il cuore dei siciliani pienamente sensibilizzati e coinvolti dall’iniziativa promossa da Ergon che avrebbe in ogni caso consegnato la somma programmata di 50 mila euro qualora non si fosse raggiunto l’obiettivo attraverso il supporto dei clienti. Obiettivo che invece è stato superato pienamente. La consortile Ergon, aveva già inviato a Tolentino, tramite i volontari della Protezione Civile del «Gruppo Alfa» di Chiaramonte Gulfi, una fornitura di generi alimentari e di prodotti per l’igiene personale.