Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 841
RAGUSA - 16/09/2016
Redazionale - L’evento amato da "birrofili" e non

Torna Birrocco a Ragusa: edizione tutta da gustare

Anche per conoscere e apprezzare le diverse varietà Foto Corrierediragusa.it

Birra artigianale non solo da gustare, ma da conoscere e apprezzare, protagonista indiscussa della terza edizione di «Birrocco», il festival in programma dal 23 al 25 settembre a Ragusa. Oltre infatti agli stand espositivi che daranno la possibilità agli amanti della craft beer e ai tantissimi spettatori provenienti da tutta la Sicilia e oltre di gustare le migliori birre italiane ed estere, il programma di questa edizione prevede due appuntamenti imperdibili: le conferenze di approfondimento e i laboratori del gusto. I laboratori saranno tre e ciascuno di essi avrà più turni per consentire un’ampia partecipazione. Si svolgeranno presso la Unipegaso, in piazza Libertà, e i partecipanti avranno la possibilità di imparare come si versano, si bevono e si abbinano quattro birre artigianali con altrettanti piatti gourmet, selezionati dal vittoriese Stefano Cilia, executive chef presso il famoso ristorante italiano Isola di St. Maarten. I laboratori saranno tenuti dai due esperti italiani del settore: Marco Tripisciano creatore del blog nazionale Mondobirra.org e Simone Cantoni, giornalista collaboratore della rivista web e cartacea Fermento Birra, da molti definito «il poeta della birra».

Gli appuntamenti saranno strutturati a turni, tre per ognuna delle giornate, e a numero chiuso in modo da garantire ai partecipanti la possibilità di gustare e approfondire al meglio ogni curiosità con i relatori. I laboratori saranno anticipati dalle conferenze che si svolgeranno sempre all’Unipegaso dalle 16,30 alle 17,30 sempre nelle giornate del festival. «Dal luppolo alla birra» è il titolo dei tre incontri. Venerdì sarà Simone Cantoni ad approfondire alcuni aspetti dell’affascinante mondo della birra artigianale, ripercorrendo le tappe principali della recente produzione italiana. Sabato invece, insieme a Cantoni, ci sarà anche Marco Tripisciano che approfondirà gli elementi che compongono la birra, dal malto al luppolo, mentre domenica, accanto a Cantoni e a Tripisciano, parteciperà Fabio Bruno, gestore del Mosaik di Catania. Tre interessanti conferenze durante le quali saranno ripercorse le tappe più importanti dalle origini alle tecniche di produzione della birra artigianale, dalle materie prime alla commercializzazione. Sarà così potenziato il connubio tra birra artigianale e gastronomia di qualità che poi è l’intento del Festival: «Birrocco» è divenuto infatti ormai meta di riferimento per i birrifici siciliani, italiani e stranieri che hanno la possibilità di far conoscere le loro produzioni ad un pubblico sempre più attento, esigente e numeroso che trascorrerà tre serate di festa, anche grazie alla presenza di super ospiti, come Dj Aladyn direttamente da Radio Deejay, che con la loro musica faranno ballare tutta la città.

Tra l’altro in occasione dell’ultima giornata, domenica 25 settembre, nel pomeriggio i ristoratori iblei potranno incontrare i responsabili dei vari birrifici artigianali presenti alla manifestazione. Il festival gode del sostegno del Comune di Ragusa, della Camera di Commercio, dell’Ascom, del Centro Commerciale Naturale «i Tre Ponti», della Cna, della Despar, di Eyeora e di tanti altri sponsor. Durante i laboratori, i partecipanti potranno degustare anche dell’ottimo caffè offerto da PopCaffe.

Per info sul Festival e su tutte le iniziative è possibile visitare il sito www.birrocco.it e la pagina www.facebook.com/birrocco. La partecipazione ai «Laboratori sensoriali del gusto» è limitata, pertanto è necessaria la prenotazione al numero 338 9277953. Il costo di partecipazione è di appena 20 euro e oltre ai piatti ideati dallo chef sarà dunque possibile degustare quattro birre artigianali abbinate.