Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 760
RAGUSA - 05/04/2016
Redazionale - Appuntamento sabato prossimo alle 21

"La macchina della felicità" di Flavio Insinna a Ragusa

L’evento, i cui proventi andranno devoluti in beneficenza, è promosso dalla Consortile Ergon Foto Corrierediragusa.it

La campanella che annuncia l’inizio della ricreazione, pura felicità nel cuore. Alzi la mano chi non ricorda la sensazione entusiasmante che quel suono suscitava in ciascuno di noi. Sarà una ricreazione lunga un paio d’ore, un viaggio nella felicità, l’atteso spettacolo che vedrà Flavio Insinna protagonista sul palco del Teatro Tenda di Ragusa sabato prossimo alle 21. «La macchina della felicità» è il titolo dello show di uno dei conduttori ed attori più divertenti del panorama televisivo italiano. L’evento, i cui proventi andranno devoluti in beneficenza, è promosso dalla Consortile Ergon, leader regionale nel settore della grande distribuzione con le insegne Despar, Eurospar, Interspar. «La macchina della felicità» è anche il titolo del libro che Insinna ha scritto due anni fa e che racconta un intreccio sorprendente di situazioni e personaggi, ricchi d´umanità e travolti dalla passione. Un libro ed uno spettacolo che diventano un vero e proprio viaggio tra emozioni, risate e cambi di rotta durante il quale il mattatore del pre serale di Rai 1 sarà accompagnato dalla musica della «Piccola Orchestra». E così come suggerisce lo stesso Insinna, «se abbiamo la voglia e il coraggio di impegnarci, l’impossibile può diventare possibile. E a forza di sognare sai dove si arriva? Alla realtà». E’ questo il messaggio finale che lo spettacolo vuole lanciare, perché la felicità, nonostante tutto, può esistere, esiste, e la si può raggiungere. Un messaggio di speranza, la stessa speranza che ogni giorno le associazioni benefiche coinvolte nell’iniziativa regalano ai loro assistiti e alle loro famiglie: i ragazzi disabili dell’Anffas che destinerà il ricavato alla ristrutturazione della casa famiglia, i pazienti seguiti dalla Lilt che acquisterà un ecografo portatile e i degenti in coma, assistiti dal Centro Risvegli Ibleo che riceverà un contributo per il progetto di telemedicina. Realtà dalla quotidianità difficile che potranno avventurarsi in questo viaggio guidati da Insinna e dai suoi musicisti alla ricerca dell’Isola che non c’è, per scoprire alla fine che c’è ed è accanto a noi. Per ulteriori informazioni sullo spettacolo è possibile contattare il numero 3385231905. I biglietti possono essere acquistati presso i punti vendita box office.