Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 20 Settembre 2017 - Aggiornato alle 15:41 - Lettori online 884
POZZALLO - 14/08/2017
Redazionale - Boom di visitatori per la 50ma edizione

Sagra del Pesce con il botto e con... francobollo!

Tradizioni culinarie, spettacoli e molto altro fino a domenica prossima Foto Corrierediragusa.it

Inaugurazione con il botto sabato scorso a Pozzallo per la 50ma Sagra del Pesce, che ha fatto registrare un fine settimana carico di migliaia di visitatori. Per l´occasione speciale del mezzo secolo di vita della manifestazione, Poste Italiane ha concesso l’annullo filatelico, in occasione della giornata inaugurale. Uno stand è statoallestito allo spazio cultura «Meno Assenza» dove, per l’intera serata, è stato possibile vidimare la corrispondenza già affrancata. Una iniziativa molto gradita. Il mezzo secolo di vita della Sagra più antica di Sicilia è stato celebrato anche con una elegante pubblicazione, contenente foto dell’archivio fotografico di Massimo Assenza e testi affidati alla etnoantropologa Grazia Dormiente.

Il ricco programma, messo a punto dalla G&G Entertainment di Giovanni Gambuzza, cui il Comune ha affidato la gestione, si snoda tra manifestazioni canore, spettacoli, folklore siciliano. A farla da padrone, fino a domenica 20 agosto, sarà "sua maestà" il pesce, fritto in un padellone di circa 4 metri di diametro, posta su un piano rialzato, dotata di cestelli collegati a degli scivoli che permettono di incanalare i quintali di pesce che, appena fritto, viene messo in vassoi e offerto alle persone in attesa. Location della kermesse piazza delle Rimembranze che, con le sue palme, le sue lunghe tavolate, diventa un ristorante all’aperto dove consumare quintali di pesce, annaffiati da fresco vino locale.

Sabato scorso è stata la volta degli strozzapreti alla tarantina con ciliegino Igp, mentre domenica sono state servite le pennette con gamberetti, erbe aromatiche e pomodoro. Si prosegue questa settimana con casarecce allo scoglio, con cavati con spada, ciliegino e mentuccia. Poi un bel piatto di farfalle con gamberetti in salsa vellutata, pennette ai frutti di mare e molto altro ancora fino a domenica 20, serata conclusiva con le pennette del marinaio.

Tante serate di musica, buoni sapori e suggestioni, con le proposte musicali de «I Cantu Strittu», compagnia di folklore siciliano, dei «Los Desesos», l’Onorata Società, «Siciliano sono», Mauro Micclini di Radio Deejay, l’orchestra Sonclave, con i suoi ritmi tradizionali latini, l’Orchestra Luna Rossa nota come «Tributo a Renzo Arbore», i «Calanti»in concerto, pizziche e tarante del Salento per chiudere domenica 20 con il cantautore di fama nazionale Alessio Alessandra e band.