Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 736
POZZALLO - 11/10/2016
Redazionale - Alta tecnologia al servizio dei clienti

Virtu Ferries investe 72 milioni su catamarano

La consegna è prevista per il 4° trimestre del 2018 Foto Corrierediragusa.it

Virtu Ferries ha firmato un contratto con la Incat Tasmania Pty Ltd. per realizzare la costruzione di un Catamarano ad alta velocità per passeggeri e veicoli da impegare sulla propria tratta Malta -Sicilia. La consegna è prevista per il 4° trimestre del 2018. Con mille tonnellate di stazza lorda, la nave sarà il più grande catamarano RoPax mai costruito per operare nel Mediterraneo, nonché la seconda più grande del mondo. La nave avrà una capacità di 900 passeggeri in quattro saloni di lusso su due ponti passeggeri e ulteriori posti a sedere all´aperto. L´intero spazio del ponte-garage è progettato per trasportare 23 mezzi commerciali pesanti, pari a 490 metri lineari di carico rotabile e 167 automobili. Ad una velocità di crociera di 38 nodi, la traversata da Malta alla Sicilia sarà, come per il Jean de La Valette, di circa 90 minuti. Incat Tasmania sono i leader mondiali nella costruzione di grandi traghetti ad alta velocità con particolare attenzione al basso impatto ambientale e l´efficienza del carburante.

Le costruzioni INCAT, sia commerciali che militari, si trovano in tutti e quattro gli angoli del mondo. Utilizzando la Fluidodinamica Computerizzata (CFD) all’avanguardia con tecniche di prova del modello idrodinamico free-running, il collaudato Incat, e’ caratterizzato per «infrangere» le onde grazie alla forma particolare dello scafo sviluppata appositamente per questa tratta. I test idrodinamici sono stati eseguiti e approvati da Seaspeed Marine Consulting Ltd sui bacini Haslar Ocean Basin e Ship Tanks di Gosport nel Regno Unito - normalmente associato per progetti del Ministero della Difesa britannica.

Il progetto, gia collaudato, dello scafo del catamarano Incat, è stato ulteriormente sviluppato per «infrangere» le onde, per ridurre al minimo il consumo di carburante, per aumentare il comfort dei passeggeri e le prestazioni di tenuta al mare, ad una certa velocità simulata, tipica delle condizioni in mare prevalenti nel Canale di Malta. Tutto cio’ in linea con i regolamenti di Green Policies, stabilite dal settore marittimo internazionale.

La nuova nave sarà schierata sulla tratta principale della Virtu tra Malta e la Sicilia, affiancando il Jean de La Valette. L´attuale programma di viaggi di andata e ritorno giornalieri, tra le due isole limitrofe dell’UE, sarà ulteriormente aumentato per meglio collegare Malta verso l´Europa continentale. La Virtu sta anche guardado a ulteriori mercati in espansione; una seconda imbarcazione aumentera’ anche la flessibilità e l’affidabilità della compagnia. La società sta intraprendendo una serie di iniziative per incrementare il turismo in entrata e migliorare il business fra la comunità maltese e italiana. Il nuovo traghetto sarà costruito nel rispetto del regolamento DNV-GL Classification Society Rules nel pieno rispetto del IMO High Speed Craft HSC 2000 del Malta Flag Statutory Regulations e i requisiti del Italian Port State. Cosí come per tutte le altre navi Virtu, il nuovo catamarano batterá bandiera maltese.