Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 18 Novembre 2017 - Aggiornato alle 15:50 - Lettori online 737
MODICA - 06/05/2017
Redazionale - Al centro commerciale "La Fortezza" dal 25 al 28 maggio

"ForteLibroFestival"
viaggio nella cultura siciliana

Letteratura, teatro, cinema, musica ed enogastronomia Foto Corrierediragusa.it

«ForteLibroFestival»- l’isola da conservare, viaggio nella cultura siciliana». Si tratta di un evento culturale che si terrà dal 25 al 28 maggio negli ampi spazi del centro commerciale "La Fortezza" di contrada Michelica a Modica, appositamente attrezzati. Letteratura, teatro, cinema, musica ed enogastronomia, quanto di meglio la Sicilia possa offrire in questo momento. Il centro commerciale inteso come spazio innovativo per facilitare nuove aggregazioni sociali e umane attorno a un’occasione, suggestiva nel suo genere, che si propone di produrre e veicolare cultura e che non sia solo ed esclusivamente, secondo la vulgata ricorrente, relegato a un fatto di mero consumo. Una piccola rivoluzione ideale per rimodulare i ritmi della nostra quotidianità. La letteratura siciliana del ‘900 per un terzo è fatta da autori siciliani, (con orgoglio vantiamo anche due nobel per la letteratura: Luigi Pirandello (1934) e Salvatore Quasimodo (1959). Proprio per i centocinquant’anni della nascita del nobel agrigentino «ForteLibroFestival» gli ha dedicato la rassegna cinematografica del cineclub «Luigi Pirandello, il genio in celluloide».

Saranno proiettati nove film con la firma dei più grandi registi italiani e stranieri che si sono ispirati alle opere pirandelliane, destinati agli studenti delle medie inferiori, superiori e al pubblico degli appassionati. La serata finale dell’evento sarà poi dedicata interamente all’opera pirandelliana con la testimonianza in video di Andrea Camilleri sul nobel agrigentino; la presentazione a cura di Sarah Zappulla Muscarà ed Enzo Zappulla con «I Pirandello. La famiglia e l’epoca per immagini» Milano, La Nave di Teseo. Carlo Cartier e Massimo Leggio leggeranno lettere da Luigi e Stefano Pirandello, Nel tempo della lontananza (1919-1936), a cura di Sarah Zappulla Muscarà, Caltanissetta – Roma, Sciascia.

Infine un piacevole ritorno al passato. La proiezione del film Kaos (1984) dei fratelli Vittorio ed Emilio Taviani, girato in buona parte nel territorio della nostra provincia e molte scene a Modica. Altro momento sarà dedicato a Gesualdo Bufalino e alla sua opera a cura del critico letterario Peppe Pitrolo e Giovanni Iemulo della Fondazione Gesualdo Bufalino.

«ForteLibroFestival» ha pensato ai bambini e ai ragazzi delle elementari e delle medie. Nella fascia mattutina presentazione di libri, laboratori didattici, letture ad alta voce con esercizi letterarie vari intrattenimenti ludici. L’evento vedrà la presenza di grandi autori italiani che presenteranno le loro opere (Giovanni Maria Bellu, Giovanna Giordano, Marco Vespa, Simona Lo Iacono, Gaetano Savatteri, Giuseppina Torregrossa, Sarah Zappulla Muscarà ed Enzo Zappulla) grazie anche all’apporto di affermati giornalisti, (Francesco Viviano – La Repubblica, Adriana Falsone – La Repubblica, Felice Cavallaro -Corriere della Sera). Poi si esibiranno gli attori Carlo Cartier e Massimo Leggio. Racconteranno riportandoci nella Sicilia di una volta, il cuntastorie Gaetano Lo Monaco, inteso Celano e il cantastorie Paolo Zarcone.

Presenterà il pluripremiato «Liberami» la regista Federica Di Giacomo. Presenti i critici cinematografici, Giovanna Taviani e Vito Zagarrio e poi a sera i concerti di Rita Botto, i Talè e Luca Madonia e infine l’enogastronomia d’autore con lo chef stellato Accursio Craparo che ci delizierà con la degustazione del suo street food, conversando con la giornalista Viviana Sammito. A «ForteLibroFestival» hanno aderito diciotto editori siciliani che esporranno con gli autori le opere che saranno illustrate e raccontate in appositi corner.