Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 21 Novembre 2017 - Aggiornato alle 13:02 - Lettori online 974
MODICA - 16/11/2016
Redazionale - Arte e cioccolato binomio vincente

"Cineciok": ChocoModica sposa il cinema. Binomio vincente

Per la retrospettiva cinema e cioccolato verranno proiettati 3 film Foto Corrierediragusa.it

Arte e cioccolato binomio vincente: in «ChocoModica 2016 Una storia da raccontare…» un ruolo di primo piano sarà dedicato al cinema. Tante storie verranno raccontate nell’ambito di «Cineciok», progetto avviato già qualche mese fa attraverso un bando di concorso curato da Tiziana Spadaro e dal Cineclub 262 (affiliato alla Federazione Italiana Circoli del Cinema). Il progetto Cineciok è legato naturalmente al tema cinema e cioccolato ed è l’unico in Italia e nel Mondo ad affrontare questo argomento. «A causa di questa unicità – dichiara la direttrice di Cineciok Tiziana Spadaro - non è stato semplice selezionare i lavori inerenti il tema trattato ma noi li abbiamo scovati». Il progetto conta di tre sezioni: documentari, fiction e animazione (cortometraggi), una retrospettiva su cinema e cioccolato ed una cerimonia di intitolazione di una via a "Luigi Zampa", regista dell’immortale «Anni Difficili», la cui proiezione gratuita avverrà presso l’Auditorium Floridia di Piazza Matteotti. Per quanto riguarda il concorso sono stati selezionati 3 lavori per ogni sezione.

Per la retrospettiva cinema e cioccolato verranno proiettati 3 film i cui titoli verranno ufficializzati nei prossimi giorni. Le proiezioni avverranno tutte le sere e saranno ad ingresso gratuito. Quindi la cerimonia di intitolazione di una via a "Luigi Zampa" , maestro del cinema Italiano il cui capolavoro assoluto, «Anni Difficili», vede proprio Modica come protagonista. All’intitolazione della via, alla presenza probabile del figlio del regista, a sua volta artista e stimato giornalista, seguirà la proiezione della pillola ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.