Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:35 - Lettori online 953
VITTORIA - 22/06/2010
Politica - Vittoria: il sindaco deve adesso surrogare l’amministratore dimissionario

La Terra: "Nessun conflitto con Costa". Ora il 10° assessore

Tecnici o politici? A un anno dalle elezioni, il primo cittadino si guarda bene dall’affidare assessorati a chicchessia
Foto CorrierediRagusa.it

«Lascio la carica per questioni personali e professionali». Piero La Terra (nella foto), ex assessore all´agricoltura e alla polizia municipale, smentisce le voci circa i pessimi rapporti con il nuovo comandante della Polizia municipale Cosimo Costa. Dissapori e incomprensioni per la stanza di lavoro, per ordini di servizio emanati e poi annullati, per prevaricazioni nelle competenze?

«Non è corretto – scrive il leader del coordinamento ipparino di Liberidea – affermare queste cose. La presenza di un nuovo comandante alla Polizia municipale mi rassicura: anche nel caso in cui il nuovo assessore abbia bisogno di tempo per ambientarsi, tutti gli uomini saranno ben guidati e potranno compiere bene il proprio importante e delicato lavoro».

Dichiarazioni da sottoporre alla "macchina della verità". Con Piero La Terra se ne andrà anche il tenente Enzo Simola, facente funzioni di comandante fino all´arrivo di Costa. Sarebbe potuto rimanere ancora, anche se i limiti per la quiescenza ci sono, ma Simola, che ritiene avere dato il massimo e ricevuto il minimo nella fase transitoria del dopo Piccione, ha deciso di affrettare i tempi: andrà via a fine anno.

«I due settori che mi erano stati affidati– conclude La Terra – meritano un assessore a tempo pieno, non un amministratore a mezzo servizio». Infatti, nei prossimi giorni il sindaco, sollevato dal caso La Terra, ormai ingestibile per via dei continui attacchi personali e a testa bassa dall´ex sindaco Francesco Aiello, accoglierà le dimissioni presentate da La Terra e si prepara a nominare due assessori a tempo pieno, tanti ne servono per arrivare al numero di dieci. Tecnici o politici? A un anno dalle elezioni, il sindaco si guarda bene dall´affidare assessorati a chicchessia. Saranno nomine squisitamente politiche e pronte a sbracciarsi nella prossima campagna elettorale.

La lista D´Amato è una delle componenti che potrebbe ottenere qualcosa in più della sola presidenza del Consiglio. Questione di giorni e avremo i nomi dei nuovi e definitivi assessori che sostituiranno Giuseppe Piccione (dimessosi per conto di Mpa) e di Piero La Terra.

Anche il sindaco dà la sua versione sulle dimissioni di La Terra. «Smentisco che il disimpegno dell´assessore La Terra sia dettato da dissidi tra lo stesso e il comandante della Polizia municipale, Cosimo Costa. Piuttosto, le ragioni della sua scelta vanno ricercate nel clima di caccia all´uomo cui La Terra è stato fatto oggetto da parte del consigliere comunale Aiello, che persevera nel suo modo di fare politica che spesso scade nel cannibalismo. Da mesi, ormai, l´assessore La Terra viene attaccato, come uomo prima che come amministratore».
Domanda. Anche Giuseppe Nicosia è stato vittima del "cannibalismo" politico di Aiello in questi quattro anni. Perché non s´è dimesso dalla carica di sindaco? No, agli attacchi "cannibaleschi" ha risposto querelando, non con le dimissioni.