Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledě 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 669
VITTORIA - 03/02/2010
Politica - Vittoria: prossime novità in vista nel mondo politico vittoriese

Mpa pronto a riprendersi il decimo assessorato in giunta. Se son… Fiore sbocceranno!

Concetta Fiore costretta a confermare: «A Palermo Mpa e Pd sono una sola cosa, perché no anche a Vittoria?» Un assessorato di peso e il rientro dei 4 consiglieri nella maggioranza per andare a concludere la legislatura
Foto CorrierediRagusa.it

Mpa a Vittoria potrebbe rientrare in giunta da un momento all’altro. Se il governatore della Regione Raffaele Lombardo darà il consenso», il partito del «gabbiano» con le ali distese si riprenderà il posto che aveva abbandonato per sua scelta un anno fa. E anche i 4 consiglieri comunali mandati sull’Aventino da Riccardo Minardo ritorneranno ad appoggiare la maggioranza in Consiglio comunale. I 4 sono Concetta Fiore (nella foto), Mario Mascolino, Davide Privitelli e Sebastiano Gatto. Molte cose sono cambiate nel Mpa, sia in provincia di Ragusa che a Palermo, è probabile che cambino anche a Vittoria, paradigma del primo laboratorio politico Pd-Mpa, tanto abiurato e tanto emulato altrove.

Il Pd alla Regione è alleato del governo Lombardi. Per quale motivo, ci si chiede, in una realtà come Vittoria deve stare ancora fuori a un anno e qualcosa dalla tornata elettorale, che vedrà Giuseppe Nicosia di nuovo candidato a sindaco per respingere gli attacchi di Francesco Aiello e con molta probabilità di Carmelo Incardona per il centrodestra?

Filo conduttore dell’eventuale ratifica di quanto detto, Concetta Fiore: 1.600 voti alle ultime regionali, 900 e passa alle ultime provinciali e poco meno di 400 alle ultime comunali. La consulente del lavoro vittoriese è anche esperto a titolo gratuito al Bilancio e al Personale del sindaco di Barrafranca Angelo Ferrigno (primo sindaco Mpa insieme con Giuseppe Sulsenti a Pozzallo). «Prende solo i rimborsi spesa»- precisa il sindaco di Barrafranca. Firoe potrebbe diventare da un momento all’altro anche consulente dell’assessore regionale al Territorio e Ambiente Roberto Di Mauro. Adattando il proverbio, se son…Fiore sbocceranno.

L’interessata trasecola ma è «costretta» a confermare tutto. «Vorrei sapere chi divulga queste indiscrezioni, però confermo che c’è una fase di ricompattamento del partito, ci sono stati approcci con il sindaco Nicosia, stiamo valutando bene le future strategie politiche. Del resto- precisa Fiore- Mpa ha a Palermo il Pd come primo alleato, per quale motivo non si debba poter fare anche a Vittoria un nuovo progetto dopo quello che chiamammo «laboratorio»?».

In caso di rientro del Mpa, il decimo assessore che Nicosia ha tenuto in freezer perché non andasse a male, è sempre riservato alla componente autonomista, non a Fiore naturalmente, ma a uno a lei vicino, un competente magari esperto di agricoltura. Anche in questo periodo in cui i 4 aventiniani sono stati fuori, rimarca Concetta Fiore, «l’opposizione non è mai stata dura ma costruttiva. Adesso serve un’amministrazione forte per la volata finale, rimodulare il programma, aggredire i problemi della città e risolvere le difficoltà che finora il sindaco ha incontrato per non aver potuto contare su una maggioranza forte e solida».

Con il rientro del Mpa in giunta, il Consiglio tornerebbe a beneficiare di 14 consensi pieni, più quelli trasversali che si pescano di volta in volga nel centrodestra e nella sinistra. Si creerebbero le condizioni per affrontare il fine legislatura con maggiore stabilità programmatica e serenità politica.