Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 1049
VITTORIA - 25/09/2009
Politica - Vittoria: tre sedute e nottate inutili sul regolamento degli ausiliari

Bocciato regolamento Vat: 80 persone a spasso

Occorrevano 16 consensi obbligatoriamente. I trasversalismi hanno affossato l’atto. Nicosia: «Me la vedo io con la giunta»

Bocciato il regolamento dei Vat al Comune di Vittoria. Tre sedute e un paio di nottate perse non sono bastate per approvare lo strumento che intanto, in attesa del pronunciamento della Corte dei Conti, avrebbe potuto dare lavoro e ossigeno agli ausiliari bloccati prima dell’estate. Ci volevano 16 voti obbligatoriamente, gran parte dei 30 consiglieri sono riusciti nell’intendo di fermare l’atto.

Di voti ne sono mancati parecchi nonostante quelli favorevoli di Nino Nicosia, Giovanni Moscato, Riccardo Terranova, Giuseppe Cannella e Nello Dieli, che della maggioranza non fanno parte. Fra assenti storici e occasionali, astenuti, contrari, è emerso un trasversalismo che ha impallinato quei circa 80 lavoratori che aspettavano come una «grazia di Dio» quel regolamento che potesse dar loro quei 700/800 euro al mese per sbarcare il lunario.

E ora che succederà? «Me la vedo io in giunta – dice il sindaco Giuseppe Nicosia- sui Vat s’è sprecato solo tempo e basta. Non potremo garantire diritti a nessuno, cercheremo di garantire il minimo e riattivare un servizio che per la città era importante».

Aspettiamoci ora una serie di accuse da più parti, per giustificare il voto favorevole, quello contrario, e l’astensione. Fra gli astenuti Antonella Brancaforte, Mariella Garofalo, Cannizzo, Aiello e Artini. Gatto, Privitelli, Zelante e Ragusa erano assenti. Marco Greco è uscito dall’aula al momento del voto. Fiore e Mascolino hanno votato no, ma l’avevano preannunciato. Per il sì si registrano Idv, gli 8 consiglieri del Pd, quelli già citati del centrodestra e Cannella.

Secondo Marco Greco (uscito dall’aula al momento della votazione) «il Sindaco Nicosia ha dimostrato, ancora una volta, che con la sua minoranza consiliare non è in grado di governare la città. Ed, invero, nonostante i trasversalismi di qualche consigliere dell’opposizione che, evidentemente, ha fatto qualche finta promessa ai Vat, l’Amministrazione comunale non ha avuto i numeri per votare un regolamento (16 voti favorevoli), a questo punto dico la mia. L’approccio del sindaco alla risoluzione della questione è stato, a mio parere, sbagliato, infatti già diversi mesi fa era possibile richiedere lumi alla sezione consultiva della Corte dei Conti per dirimere il dubbio di legittimità che stato sollevato dai consiglieri comunali circa la possibilità o meno che un volontario propriamente detto eserciti l’attività di ausiliario del traffico con attribuzione di un potere sanzionatorio (la possibilità di fare le cosiddette multine)».