Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 929
VITTORIA - 30/03/2009
Politica - Vittoria: le news della politica nostrana

Progetto D’Amato-Solarino, le ultime da Babele ragusana

Crea imbarazzo nel centrosinistra vittoriese l’elezione di Privitelli vice segretario provinciale dell’Udc Foto Corrierediragusa.it

Le ultime da Babele ragusana, direbbe Giorgio dell’Arti. Tonino Solarino (nella foto), ex sindaco di Ragusa, entra nel Progetto di Luigi D’Amato, presidente del Consiglio di Vittoria. Nasce all’hotel Montreal, dopo pochi mesi di gestazione, il Progetto di federazione tra soggetti e movimenti civici. «Vuole essere –dicono Solarino e D’Amato- punto di riferimento per tanti che hanno passione politica, stimolare le istituzioni, seguire i processi politici in corso favorendone una progettualità di qualità».

L’Udc provinciale ha trovato un segretario provinciale per acclamazione, Pinuccio Lavima, ma ha ingigantito i problemi della sua frantumazione. Davide Privitelli ieri è diventato vice segretario provinciale, ma domani potrebbe essere collaboratore attivo di una giunta di centrosinistra. La carica ottenuta al congresso dello scudo crociato ha messo in imbarazzo l’Udc e il centrosinistra di Vittoria.

Salvo Barrano, commissario dell’Udc ipparino, e Rosario Lo Monaco, sbollita la rabbia per questa elezione, attendono la chiusura della verifica in corso. E sperano che Privitelli non entri nella giunta Nicosia optando per l’Udc come capogruppo consiliare e vice segretario provinciale.

Il vice sindaco Gianni Caruano definice questa carica «un grave triplice errore del consigliere Privitelli. Un errore per lui, per la sua persona dimidiata da appartenenze contrapposte; un errore per l’Udc, che lo ha chiamato a gestire a livello provinciale responsabilità importanti (quali alleanze, quali prospettive?) e per il (secondo) partito, il Pro Scoglitti, che a Vittoria sostiene l’amministrazione Nicosia e partecipa alla verifica e alla discussione sulle prospettive amministrative con propri candidati in giunta e rappresentanti all’Amiu e all’Emaia».

Neanche il sindaco Nicosia ha fatto salti di gioia di fronte a questa elezione, che rappresenta un caso politicamente ibrido: diverso sarebbe, pensa il sindaco, se l’Udc dovesse allacciare contatti programmatici con il centrosinistra.

La verifica, in ogni caso, è alla fine. Gap e Pro Scoglitti, forte di 5 consiglieri, sperano di dettare condizioni circa i nomi degli assessori e il programma da seguire per rilanciare Vittoria. Se ci sarà l’accordo entreranno Walter Zorzi e Pasquale Ferrara (anche se la cosa non piace a Giuseppe Mustile e a Filippo Cavallo), altrimenti il sindaco continuerà a navigare a vista, come ha fatto finora, sperando di arrivare quanto più possibile vicino alla fine della legislatura.