Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1103
VITTORIA - 12/02/2009
Politica - Vittoria: normali avvicendamenti o giro di vite al Municipio?

Rivoluzione al Comune, ruotano i dirigenti dei settori tecnici

Barone lascia l’Urbanistica al direttore generale Salvatore Troìa; girano anche Salvatore Giunta e Angelo Piccione
Foto CorrierediRagusa.it

Potrebbe sembrare un normalissimo avvicendamento di ruoli, invece è un’autentica rivoluzione la rotazione dei dirigenti (dei soli settori tecnici) avvenuta dentro il Comune di Vittoria. Ufficialmente la motivazione è quella «del rispetto degli impegni programmatici che questa amministrazione s’era data, «in linea con il principio di trasparenza amministrativa, mediante la rotazione degli incarichi professionali».

Nella realtà, invece, il provvedimento voluto dal sindaco mira a rompere certe incrostazioni che duravano da moltissimi anni. L’architetto Nunzio Barone lascia l´Urbanistica e va alle Manutenzioni; l´ingegnere Salvatore Giunta si sposta dalle Manutenzioni all´Unità operativa per i Mercati; l´ingegnere Angelo Piccione non dirigerà più i Lavori pubblici ma una nuova Unità operativa sugli appalti e le gare; il direttore generale Salvatore Troìa (nella foto) s’accolla provvisoriamente gli uffici dell’Urbanistica e dei Lavori pubblici in attesa che arrivino altri dirigenti.

Ognuno può dare tutte le interpretazioni che vuole, ma la «rivoluzione», come gli stessi amministratori la chiamano piuttosto soddisfatti, era ormai inevitabile e indifferibile. Gli attentati intimidatori all’architetto Nunzio Barone e all’assessore Salvatore Avola, il caso di corruzione ai Cottimi e manutenzioni (arrestato e licenziato un dipendente), le inchieste giudiziarie sulla lottizzazione di contrada Lucarella e sui lavori alla scuola "Vittoria Colonna" hanno sicuramente reso necessaria la rotazione dirigenziale.

«L’intento- ha dichiarato il sindaco Nicosia- è quello di dare una sferzata ulteriore in positivo per l’azione amministrativa; confido che questa rotazione porti nuova linfa agli uffici interessati. Successivamente, si valuterà se anche gli altri uffici non tecnici, necessitano di una rotazione degli incarichi dirigenziali».