Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 941
VITTORIA - 07/02/2009
Politica - Vittoria- Fioccano nuove richieste di adesione al Pd

Lucifora entra nel Pd. Sì di Digiacomo: "E´ disinteressato"

Direttore della Cassa edile, ex sindaco e sindacalista. Dopo anni di «esilio» ha deciso di tornare: «Sono maturi i tempi»
Foto CorrierediRagusa.it

Cominciò a far politica nel Pci 40 anni fa, fu due volte sindaco di Vittoria (’75 e ’93), quindi Prc e qualche candidatura di prestigio che non riservò grosse soddisfazioni. Vuole rientrare nel Pd dopo un lungo periodo di disintossicazione dalla politica. «Caro Pippo- ha scritto rivolto a Digiacomo- ti comunico che dopo una lunga riflessione ho maturato la decisione di aderire al Pd, ritenendo questa scelta una naturale conseguenza del mio personale percorso politico, iniziato quarant’anni fa con l’adesione al Partito comunista».

Giuseppe Digiacomo (nella foto lo accoglie a braccia aperte: «Esprimo il compiacimento per un’adesione così autorevole e disinteressata al Pd». Sul rientro di Giannai Battaglia, Digiacomo riferisce che «non rilascerà alcuna dichiarazione né interverrà sulla questione a oggi completamente insussistente». Una dichiarazione, però, seppure senza volerlo, la rilascia: sarebbe «interessata» l’adesione dell’ex senatore Battaglia?

Chi è Giovanni Lucifora? Un galantuomo senza tema di essere smentiti. Da sindaco, nel ’93, aveva provato a modificare i malvezzi della politica precedente, che lui steso conosceva molto bene per essere stato parte in causa da dirigente del Pci, del Pds e da sindacalista nella Cgil. Non ci riuscì per una disavventura che sarebbe lunga raccontare e che in molti conoscono con dovizia di particolari.

Tra i primi a essere felici, l’assessore Filippo Cavallo, vittima della stessa disavventura di Lucifora nel ’93. Per Cavallo assessore di Nicosia s’è svuotata la Casa della sinistra vittoriese. Dopo Cannella, i Verdi e Giuseppe Mustile, è rimasto ben poco della vecchia dirigenza comunista.

Anche il sindaco Giuseppe Nicosia ha commentato positivamente l’adesione di Lucifora. «Accolgo con grande piacere. Perché no Battaglia? Mi stupisce anche questo no, eppure Battaglia è un patrimonio di grande spessore politico a Ragusa, senza nulla togliere a Vito Frisina e Tuccio Di Stallo».