Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 989
VITTORIA - 05/11/2008
Politica - Vittoria - Il segretario Fortuna dà l’atteso parere sulla vicenda

Bando regolare, ok a Enrico
Di Martino difensore civico

Malignaggi (Idv) rientrerà in giunta. Il Pro Scoglitti vuole un assessore e il Gap s’accontenta della Pro Loco. E Minardi?
Foto CorrierediRagusa.it

Bando di concorso per il difensore civico di Vittoria: tutto regolare. Lo ha detto il segretario generale del Comune di Vittoria, Antonello Maria Fortuna, rispondendo al quesito che gli era stato rivolto dal Consiglio comunale. «Avevo ragione io - commenta il presidente Luigi D’amato- la norma vuole che le candidature siano presentate sulla base dei criteri espressi nello Statuto. I candidati possono essere presentati da un gruppo politico, dalla petizione di 250 firme e da associazioni. La candidatura dell’avvocato Enrico Di Martino, alla luce della risposta dataci dal segretario generale, appare la più idonea e la più corretta».

A seguito del parere fornito dal segretario generale, il presidente D’Amato ora può fare ripartire l’iter che dovrà avviare il dibattito prima del voto in aula. Prima, comunque, sarà convocata una conferenza dei capigruppo della maggioranza per non andare in ordine sparso ed evitare figuracce con l’opposizione.

Dopo la rassegna fieristica Emaia ci saranno novità anche in giunta. Giuseppe Malignaggi (nella foto), di Italia dei valori, potrebbe riottenere l’assessorato che gli era stato tolto con l’uscita di Luigi Marchi dal partito. Sindaco Nicosia e Idv si sono incontrati ed hanno concordato di rafforzare la collaborazione.

Infastidito dalle dicerie che lo riguardano, il Pro Scoglitti fa la voce grossa con Davide Privitelli e Sebastiano Gatto. «Il Pro Scoglitti è legittimato a rivendicare l’assessorato- dice Privitelli- perché questi erano i patti sottoscritti con il sindaco quando abbiamo formulato il programma. I posti di sottogoverno non sono l’obiettivo principale, pretendiamo il rispetto degli accordi. Il movimento conta due consiglieri, Sebastiano Gatto e io, e diffida chiunque dal riferire prive di fondamento».

Anche il Mpa è in attesa di ricevere il secondo assessorato. Che non dovrebbe essere Enrico Di Martino. Riccardo Minardo, però, manda dei messaggi poco rassicuranti. «Il nome dell’assessorato vale poco, conta il programma che dobbiamo realizzare per la città. E siccome sono molto deluso da quel che s’è fatto finora, potremmo anche riconsiderare la nostra partecipazione in giunta».

Il Gap, formato da Luigi Marchi e Salvatore Artini, ha smesso di rumoreggiare. Dovrebbe ottenere la riconferma della presidenza Pro Loco e un posto di sottogoverno in uno dei Cda Amiu o Emaia.

Gran lavoro anche per la costruenda società mista «Vittoria mercati srl». Dovrebbe gestire il mercato ortofrutticolo, quello floricolo e quello ittico. Salvatore Di Falco potrebbe essere il primo presidente, lasciando l’Emaia a un altro partito.

Per la fine della settimana è atteso il rientro in politica di Pasquale Ferrara nelle file del Pro Scoglitti. L’ex amministratore della giunta Aiello dovrebbe annunciare in conferenza stampa il suo rinnovato entusiasmo.