Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1176
VITTORIA - 18/10/2007
Politica - Vittoria - Per tutto il 2007 Ds e Margherita avranno doppia identità

Francesca Corbino neo eletta alla costituente nazionale Pd

Avvocato volto nuovo della politica Foto Corrierediragusa.it

Saranno Ds fino a dicembre. Giusto il tempo per regolarizzare i conti con gli alleati della Margherita. Fino alla fine dell’anno Ds e Margherita continueranno ad avere la doppia identità. Gli ex diessini e l’Altra Vittoria si sono incontrati per fare il punto della situazione e presentare gli eletti alla costituente regionale e nazionale della lista con Veltroni.

Tutti in via Bixio, per congratularsi con Francesca Corbino (Altra Vittoria) eletta al parlamentino nazionale (nella foto), e con Gianni Caruano e Anna Mezzasalma (Altra Vittoria), eletti alla costituente regionale. E l’occasione è stata ghiotta per fare l’analisi del voto e polemizzare con gli inquilini della Margherita.

Francesca Corbino, avvocato, volto nuovo della politica e soprattutto rappresentante di quel sesso rosa che la politica ha usato come orpello piuttosto che risorsa. "Non era nei miei programmi entrare in politica- dice la neo eletta- ma ora che ci sono devo impegnarmi perché cambi il modo di fare politica a Vittoria. Basta con queste dispute polemiche fra chi sta con Aiello e chi con Nicosia. Io mi sento autonoma grazie all’Altra Vittoria".

Basta con le polemiche, con una piccola deroga. "Abbiamo denunciato le irregolarità del voto- ribadisce l’avvocato Corbino- irregolarità viste da Anna Mezzasalma e da Gianni Caruano. Gravi anomalie di voto a favore della lista Ecodem. Per il bene del Pd, dobbiamo smetterla di ricorrere a questi mezzucci per prevalere". Analisi delle primarie ma anche della situazione politica. Nei prossimi incontri i protagonisti saranno volti nuovi e autorevoli, pronti a correggere i vecchi vizi e le deformazioni della politica.

"Ci hanno chiamato, ci siamo impegnati, ci siamo dentro e non per riempire vuoti. Vogliamo avere più voce nelle decisioni- puntualizza Francesca Corbino- perché noi abbiamo la nostra autonomia di azione e di pensiero". Fra i prossimi argomenti, l’apertura del sindaco Nicosia e la dichiarazione di volere azzerare la giunta per ripartire.

"E anche questo è un mistero ?precisa Corbino- perché durante l’incontro nella sede del partito Ds abbiamo sottolineato che ufficiosamente e ufficialmente non c’è ancora nessuna richiesta d’incontro e volontà di azzeramento della giunta. L’abbiamo letto sul giornale, ma la politica si fa attraverso i giornali o discutendo di programmi attorno a un tavolo?".

Il sindaco non ha fatto nessuna convocazione d’incontro, ma la volontà di azzerare gli incarichi di governo e di sottogoverno è vera. Le dichiarazioni di Salvatore Nicastro, ad esempio, hanno irritato l’assessore Livio Mandarà. "Il MpA è unico e non ci sono interlocutori diversi dai soliti. L’on. Oliva è il commissario straordinario della Provincia di Ragusa, ed a Vittoria non esistono D’Amato o Mascolino. Il recente ingresso dell’on Minardi aggiunge una risorsa in più a livello provinciale che contribuirà a far crescere un grande Movimento autonomista.

La smetta Nicastro di ironizzare sul Mpa, la cui linea politica a Vittoria è sempre stata di lealtà e coerenza con l’accordo del giugno 2006, allorché è stato firmato l’apparentamento per il ballottaggio che portò alla vittoria il Sindaco Nicosia".