Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 18 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 12:52 - Lettori online 855
VITTORIA - 30/07/2017
Politica - Introduce il sistema della perequaziione urbanistica

Vittoria, approvato il nuovo Piano regolatore

Non prevede ulteriore espansione ma risanamento e recupero delle aree tuttora libere Foto Corrierediragusa.it

Una città più bella, ordinata, funzionale e a misura d´uomo: sarà più verde, con più parcheggi, più aree attrezzate e più servizi il centro urbano della cittadina ipparina. Il Piano regolatore approvato a maggioranza dal consiglio comunale risponde ad esigenze molto sentite dalla città e si muove in questa direzione. Lo strumento urbanistico non prevede ulteriore espansione ma risanamento e recupero delle aree tuttora libere ed introduce lo strumento della perequazione urbanistica. L’amministrazione ha chiuso un percorso iniziato subito dopo il suo insediamento ed ha puntato soprattutto sul recupero e la compatibilità ambientale. Dice il sindaco Giovanni Moscato: «Abbiamo approvato uno strumento che ha una visione e che punta sullo sviluppo turistico e su una armonica concezione di città con particolare attenzione alla tutela ambientale. il civico consesso ha dimostrato di avere il coraggio di assumersi grandi responsabilità nei confronti della città. Avevamo preso precisi impegni in campagna elettorale e li abbiamo mantenuti. Non ci fermeremo di certo qui e stiamo continuando a lavorare per continuare a cambiare la città». Altro elemento caratterizzante del Piano è lo sviluppo in funzione del turismo soprattutto lungo la fascia costiera. Soprattutto a Scoglitti sono previsti più servizi ed un assetto urbanistico più ordinato.

SeLaAmiLaCambi, Riavvia Vittoria e Sviluppo Ibleo da parte loro hanno messo in luce la novità riguardante l’abbandono totale del regime vincolistico non più sostenibile per le amministrazioni locali, l’eliminazione delle cosiddette macchie di leopardo e, di conseguenza, l’adozione della tecnica della perequazione per le zone di espansione e dicono: «Riteniamo questa la migliore forma di governo del suolo che concede a tutti i proprietari di possedere tutti gli stessi diritti e oneri all’interno del comparto edificatorio. Significa che tutti i proprietari partecipano in egual misura alla trasformazione del comparto stesso. E, allo stesso tempo, migliora la parte pubblica in termini di servizi con aree attrezzate come i parcheggi a verde oppure con la creazione di scuole, strutture sanitarie e quant’altro è necessario per garantire la migliore vivibilità di ciascuna zona della città di Vittoria. La perequazione riuscirà, dunque, a soddisfare il deficit degli standard urbanistici previsti per legge e a concretizzare la crescita della componente cosiddetta pubblica della città».