Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 546
VITTORIA - 27/09/2008
Politica - Vittoria – Anche Giovanni Moscato ha denunciato il caso Rocca

Il sindaco Nicosia non revoca la nomina dell’esperto Rocca

Il consigliere di Forza Italia Fabrizio Comisi prende le distanze da Riccardo Terranova: «Accordi trasversali contro Rocca" Foto Corrierediragusa.it

«Anch’io ho denunciato l’illegittima della nomina di Titta Rocca». Anche Giovanni Moscato, capogruppo consiliare di An, oltre a Riccardo Terranova (nella foto), rivendica la paternità dell’interrogazione consiliare contro la nomina dell’esperto Titta Rocca. Quest’ultimo ci tiene a evidenziare che il 21 febbraio scorso informò ufficialmente tutte le istituzioni competenti per denunciare quella che a suo dire rappresenta la violazione della legge 244 del 24 dicembre 2007, laddove una circolare della Funzione pubblica impartisce disposizioni in materia di collaborazioni esterne. Ance per Moscato, così come per Terranova, l’incarico a Rocca è stato affidato «senza un programma approvato dal Consiglio» e senza «tener conto delle competenze e dell’obbligo della laurea».

La notizia, resa nota da Riccardo Terranova ieri ha infiammato il dibattito attorno alla questione degli esperti. E ha evidenziato ulteriormente la spaccatura esistente all’interno di Forza Italia: l’altro consigliere forzista Fabrizio Comisi, infatti, è intervenuto pubblicamente per difendere Rocca. «Conosco Rocca da tempo- dice Comisi- stava rendendo un servizio utile alla città e viene attaccato da Terranova, uno che ha sempre detto di voler combattere le immoralità. Evidentemente Rocca ha toccato gruppi di potere e ha dato fastidio a qualcuno della minoranza. Cosa c’è sotto, quali accordi di gestione trasversale? Se dovessero licenziare tutti gli esperti senza laurea, non resterebbe più nessuno, né alla Regione né nei vari enti locali retti da amministrazione di centrosinistra e di centrodestra. Vorrei capire perché l’accanimento su Rocca. In ogni caso, se ci sono irregolarità sulla nomina se li veda la Procura, a me interessa il buon lavoro che stava svolgendo Rocca».

Il sindaco Nicosia, comunque, non revocherà la nomina di Rocca. Ha dato compiti agli alti dirigenti del Comune e all’ufficio legale perché spieghino alla Regione i termini della vicenda Rocca.