Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:57 - Lettori online 767
VITTORIA - 12/06/2016
Politica - Amministrative al rush finale

Ballottaggio Aiello Moscato domenica a Vittoria

Chi non si è schierato ha lasciato ai propri elettori libertà di coscienza Foto Corrierediragusa.it

Apparentamenti e alleanze definiti in vista del turno di ballottaggio di domenica 19 giugno tra i due candidati a sindaco di Vittoria Giovanni Moscato e Francesco Aiello (da sx nella foto). E´ difatti scaduto il termine per presentare gli accordi ufficiali. Moscato ha ribadito che non farà accordi avendo già nominato tutti e cinque gli assessori. Con Francesco Aiello, invece, andrà il Movimento diritti agricoli guidato dal candidato a sindaco Rosario Rinaudo mentre Forza Vittoria, che al primo turno sosteneva il candidato Arcangelo Mazza, ha dato ai propri elettori l´ indicazione di votare Aiello. Salvatore Artini, tra i fondatori della lista, ha partecipato ad un comizio spiegando i motivi della scelta. Ma nel movimento c´ è chi non la pensa allo stesso modo come per esempio Giuseppe Mangione, il quale invece sul proprio profilo Facebook ha annunciato il suo sostegno a Moscato.

Mazza, sostenuto da Patto per Vittoria e Forza Vittoria, ha annunciato l´ intenzione di uscire dal polo civico e di tenere per sé il proprio voto nel segreto dell´ urna. Progetto Impresa e il candidato Vincenzo Statelli, così come più volte ribadito durante la campagna elettorale, si fermano qui e al ballottaggio non si apparenteranno con nessuno. Tutti gli altri hanno lasciato libertà di coscienza ai propri elettori.

SICURI 12 CONSIGLIERI SU 24
Tutto dipenderà dall’esito del ballottaggio ma 12 dei 24 nuovi consiglieri sono già sicuri del loro posto. Le operazioni di scrutinio anche per quanto riguarda le singole liste e le preferenze sono state completate e i numeri emersi già danno un quadro indicativo del consiglio comunale. L’esito del ballottaggio potrebbe provocare, tuttavia, una "mini rivoluzione", perché in caso di vittoria di Francesco Aiello tutti e 15 i componenti la lista Spiga saranno eletti grazie al premio di maggioranza e al fatto di essere l’unica lista a supporto di Aiello ad avere superato il quorum del 5 per cento. Per il momento il pieno lo fa Giovanni Moscato con cinque consiglieri: sono Andrea Nicosia, il più votato in città con 808 preferenze, e Alfredo Vinciguerra della lista «Selaamilacambi», due i consiglieri di Riavvia Vittoria, Daniele Barrano e Toti Miccoli; Andrea La Rosa è stato rieletto in Sviluppo Ibleo. Se Moscato vince potrà contare su sette consiglieri invece di cinque. Per quanto riguarda la Lista Spiga al momento solo due consiglieri eletti, Giacomo Romano e Giuseppe Nicastro.

Le liste che facevano capo a Lisa Pisani portano in consiglio tre esponenti, Salvatore Di Falco, presidente del consiglio uscente, e Salvatore Faviana, entrambi Pd, Fabio Nicosia di Nuove Idee. Per la lista potrebbe anche scattare il secondo seggio che andrebbe a Sara Siggia. Il M5S con la lista più votata porta al momento solo due consiglieri ed il terzo è in bilico: sono sicuri Valentina Argentino e Giuseppe Ragusa, Giuseppe Re sarà consigliere se scatta il terzo seggio.