Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 738
VITTORIA - 08/06/2016
Politica - Ma il ballottaggio potrebbe portare comunque ad una "mini rivoluzione"

A Vittoria certi 12 consiglieri su 24

Andrea Nicosia è il più votato in città con 808 preferenze Foto Corrierediragusa.it

Tutto dipenderà dall’esito del ballottaggio ma 12 dei 24 nuovi consiglieri sono già sicuri del loro posto. Le operazioni di scrutinio anche per quanto riguarda le singole liste e le preferenze sono state completate e i numeri emersi già danno un quadro indicativo del consiglio comunale. L’esito del ballottaggio potrebbe provocare, tuttavia, una "mini rivoluzione", perché in caso di vittoria di Francesco Aiello tutti e 15 i componenti la lista Spiga saranno eletti grazie al premio di maggioranza e al fatto di essere l’unica lista a supporto di Aiello ad avere superato il quorum del 5 per cento. Per il momento il pieno lo fa Giovanni Moscato con cinque consiglieri: sono Andrea Nicosia (foto), il più votato in città con 808 preferenze, e Alfredo Vinciguerra della lista «Selaamilacambi», due i consiglieri di Riavvia Vittoria, Daniele Barrano e Toti Miccoli; Andrea La Rosa è stato rieletto in Sviluppo Ibleo. Se Moscato vince potrà contare su sette consiglieri invece di cinque. Per quanto riguarda la Lista Spiga al momento solo due consiglieri eletti, Giacomo Romano e Giuseppe Nicastro.

Le liste che facevano capo a Lisa Pisani portano in consiglio tre esponenti, Salvatore Di Falco, presidente del consiglio uscente, e Salvatore Faviana, entrambi Pd, Fabio Nicosia di Nuove Idee. Per la lista potrebbe anche scattare il secondo seggio che andrebbe a Sara Siggia. Il M5S con la lista più votata porta al momento solo due consiglieri ed il terzo è in bilico: sono sicuri Valentina Argentino e Giuseppe Ragusa, Giuseppe Re sarà consigliere se scatta il terzo seggio.