Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 598
VITTORIA - 03/06/2016
Politica - Chiusura della campagna elettorale: si vota domenica

I 17 mesi da amministratore della candidata sindaco Lisa Pisani

Premiata la politica del fare Foto Corrierediragusa.it

«I miei 17 mesi da amministratore del comune di Vittoria sono stati caratterizzati dalla politica «del fare». Interventi mirati nel settore dello Sviluppo Economico e del Turismo per dare nuove opportunità di crescita economica alla città». Così Lisa Pisani (foto), candidato sindaco sostenuto dal Partito Democratico, dalle liste Nuoveidee e Ellepi per Vittoria, che ritiene la «prassi amministrativa il presupposto necessario per candidarsi alla guida della città di Vittoria». Pisani dichiara di avere avuto «subito la consapevolezza della responsabilità politica e amministrativa di tre settori trainanti per l’economia locale come l’agricoltura, il turismo e lo sviluppo economico. L’agricoltura è la forza del nostro territorio e i prodotti orticoli sono un valore aggiunto per qualità e valore nutrizionale. Ma per fare emergere questi due «valori» bisogna creare promozione, marketing e ottenere certificazione di qualità o di identificazione geografica protetta. Così ho dato impulso all’avvio delle procedure per la concessione dell’Igp (Identificazione geografica protetta) per il pomodoro, la melanzana e il peperone. E proprio alla fine del mio mandato, ho ottenuto l’accoglimento delle istanze presso l’assessorato regionale all’Agricoltura. Quindi, ho avviato le pratiche per la certificazione comunitaria».

Secondo Pisani, «si tratta di un modo anche per frenare l’invasione «selvaggia e illegale»’ nel nostro territorio di prodotti provenienti da altri Paesi mediterranei che non aiutano a qualificare la nostra offerta. Ho sempre creduto alla promozione della nostra peculiarità. Per queste ragioni, ho pianificato una campagna pubblicitaria con la realizzazione di uno spot girato dal regista vittoriese Andrea Traina, in programmazione anche nei canali Rai, registrando 29 milioni di contatti, oltre a 200 mila visualizzazioni in tutto il mondo, attraverso i social, frequentati da spettatori «attivi» che hanno «scelto» di vedere lo spot e lo hanno «condiviso» migliaia di volte, raggiungendo oltre trenta paesi.

Nell’ambito della promozione si inserisce anche la puntata monografica della trasmissione televisiva «Geo & Geo», andata in onda su Rai3 e dedicata alla realizzazione della «mustata» di Vittoria, il classico dolce tratto dal mosto del vino, che ha aperto lo scenario bello e suggestivo della campagna vittoriese durante la vendemmia per la produzione del vino Cerasuolo Docg. E in questo contesto, Vittoria ha partecipato attivamente all’Expo 2015, sia durante i giorni dedicati alla promozione del territorio ibleo sia in relazione alla programmazione dei Gac riservati al settore della pesca. I visitatori che hanno frequentato l’Expo sono venuti a diretto contatto con le nostre eccellenze e sono rimasti colpiti per il livello della produzione e le qualità organolettiche dei prodotti».

La promozione non è l’unico aspetto che Pisani ha curato per «aggredire» la crisi del comparto agricolo. «Il problema maggiore – sottolinea – è l’accesso al credito per le piccole aziende agricole. Così, nell’ambito dei fondi ex Insicem, ho proposto e ottenuto dal comitato di garanzia, l’istituzione di un fondo tale da consentire l’accesso al credito rotativo fino a 15 milioni di euro nei prossimi anni, per la concessione di agevolazioni nell’erogazione di microcredito alle imprese del settore agricolo. Un’attenzione particolare ho rivolto anche alla cosiddetta «agricoltura a chilometro zero», con l’istituzione di due mercati rionali degli agricoltori istituiti in piazza San Vito e nel Piazzale Primo Maggio».
Sul piano del commercio, Pisani ha lavorato alla creazione «del «Piccolo Centro Commerciale Urbano» per rivitalizzare la via Cavour. E, nell’ambito della mobilità, ho ampliato il numero delle licenze delle auto con conducenti di 15 unità, assicurando occupazione e favorendo la visita del territorio vittoriese da parte dei turisti. Infine, ho deliberato l’acquisto di due autobus «eco». Uno dei quali a supporto dei tour turistici».
Per Pisani, il suo è stato «un impegno costante per lo sviluppo economico di Vittoria. Una città che ha i mezzi e gli strumenti per tornare ad essere protagonista del Mezzogiorno d’Italia».

LA CHIUSURA IN BELLEZZA DELLA CAMPAGNA ELETTORALE
Una grande festa per chiudere in bellezza la campagna elettorale di «#nuoveidee – I democratici» e delle altre due liste che sostengono la candidatura a sindaco di Vittoria di Lisa Pisani: Pd e Lp 16. Nel locale scelto come location è arrivata la troupe di Insieme con Toti e Totino, Carlo Kaneba, Carmelo Caccamo, Pipitonella e la musica di Mario Incudine. La serata è stata presentata da Cristiano Di Stefano e ha visto due momenti dedicati alla campagna elettorale ormai in dirittura d’arrivo. Il primo è stato dedicato alla presentazione dei 22 candidati della lista #nuoveidee, il secondo al Sindaco Giuseppe Nicosia e alla candidata Lisa Pisani.

"Non è solo la politica che deve cambiare – ha detto Lisa Pisani – ma siamo noi che dobbiamo avviare un percorso di crescita e di coinvolgimento nei confronti della cosa pubblica. Non limitiamoci alle lamentele, non voltiamoci dall’altra parte». Infine un ringraziamento ai candidati delle tre liste a supporto della sua candidatura: «E’ stata una campagna elettorale entusiasmante ma faticosa, sulle loro ali, però, mi è sembrato di volare».

«Per noi la politica è anche festa e divertimento» ha affermato Fabio Nicosia, coordinatore e candidato della lista #nuoveidee. «Lasciamo agli altri gli attacchi e la rabbia e andiamo avanti per la nostra strada, forti di quanto fatto dall’amministrazione uscente in 10 anni e di quanto, anche e soprattutto per le note lentezze burocratiche di Palermo e Roma, è stato lasciato in sospeso, ma comunque finanziato e approvato. Siamo sicuri che la passione dei giovani e l’esperienza dei veterani domenica 5 giugno sapranno fare la differenza in uno scenario politico volto al cambiamento solo nelle parole».

«Sento da anni alcune persone urlare che dobbiamo andare a casa – ha sottolineato il sindaco Giuseppe Nicosia – e non solo, grazie al cielo, ci torno tutte le sere trovando l’amore delle persone care ma, a breve, ci torno senza più la fascia di sindaco, felice perché alla scadenza naturale del mio doppio mandato. La verità è che possono strillare quanto vogliono ma, al momento di agire, non hanno mai avuto, né l’avranno mai, né la forza né il coraggio di fare più di noi. Per questo la scelta di Lisa Pisani, imprenditrice seria e assessore della mia giunta, che ben conosce la macchina amministrativa, è l’unica scelta possibile per non arrestare il cammino di crescita della nostra città».