Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1037
VITTORIA - 06/05/2016
Politica - Riceviamo e pubblichiamo

Lettera aperta del candidato sindaco Lisa Pisani

"Scrivere una lettera è un gesto bello e antico, indirizzarla alla Città è un atto d’amore e di responsabilità" Foto Corrierediragusa.it

Care cittadine, Cari cittadini,

scrivere una lettera è un gesto bello e antico, indirizzarla alla Città è un atto d’amore e di responsabilità. E tra i valori fondamentali che i miei genitori mi hanno trasmesso figura, soprattutto, il rispetto degli altri.
La mia è una storia semplice. Quella di una persona che ha lottato per la propria indipendenza economica e culturale. Nella mia vita ho sempre lavorato e non ho mai fatto politica. Ma non vuol dire che non possieda una coscienza politica. Infatti, mi riconosco nel pensiero democratico e progressista che ha fatto la storia di questa bellissima e complicata Città.
Mi sono dedicata agli studi economici e ho concluso il mio percorso con il traguardo atteso, misurandomi con decisioni difficili, già a partire dai vent’anni, quando ho iniziato a lavorare per importanti aziende. Mi sono trasferita in diverse città e ho viaggiato molto. Il 1997 è stato per me un anno decisivo, che ha segnato, per sempre, la mia vita. Sono rientrata nella mia Città per affiancare mio padre nell’opera di modernizzazione dell’azienda di famiglia. Da quel momento, ho deciso di tornare a Vittoria. Vado fiera della mia attività, costruita con umiltà e costanza. Oggi ho la fortuna di coordinare un gruppo di persone che rappresentano la forza di un’impresa capace di esprimersi al meglio.

Da poco più di un anno, mi occupo di Vittoria e Scoglitti in qualità di assessore comunale all’Agricoltura, allo Sviluppo Economico e al Turismo. Ho vissuto un’esperienza entusiasmante e impegnativa, che mi ha arricchito di un immenso patrimonio culturale e umano.

Le forze democratiche cittadine mi hanno chiesto di candidarmi per guidare Vittoria e Scoglitti. ╚ un impegno di grande responsabilità. Ho capito che, con dedizione totale, posso determinare un miglioramento profondo della Città. Ho accettato questa sfida perché credo nella democrazia, credo nella legalità e nella giustizia sociale, credo nel valore fondamentale della partecipazione e dell’impegno quotidiano e conosco i capisaldi dell’economia.

Voglio lottare affinché ogni cittadino possieda gli strumenti per vivere un’esistenza dignitosa e serena. Voglio difendere, con tutte le mie forze, i valori economici del nostro territorio, valorizzando l’agricoltura, la pesca e aprendo il territorio alle vie del turismo.

Voglio che questa Città progredisca nel benessere. Il cuore della nostra economia, l’agricoltura, si è fermato: dobbiamo fare in modo che torni a pulsare. Attraverso una battaglia permanente in difesa dei nostri produttori, di tutela dei nostri prodotti, di salvaguardia del nostro territorio. Le nostre famiglie stanno perdendo le aziende e le case, ma non sono disposte a sacrificare la loro dignità. ╚ necessario agire in fretta, a tutti i livelli: regionale, nazionale, internazionale.

Se l’Europa si mostra sorda alle nostre rivendicazioni, l’agricoltura muore. Questa insensibilità è inaccettabile. Il momento è storico. Non c’è più tempo da perdere: la crisi del comparto è tragica. L’Unione europea, il governo nazionale e il governo regionale devono agire in soccorso delle nostre imprese.

Bisogna intervenire attraverso soluzioni che prevedano le moratorie dei debiti. La nostra agricoltura è sotto attacco. Per essere competitiva, deve rigenerarsi cercando nuovi percorsi. La parola chiave della mia azione di governo della Città è network.

╚ necessario stare insieme, fare sistema, a partire dall’agricoltura. Un importante esempio di come si possa raggiungere questo obiettivo è rappresentato dai contratti di rete: uno strumento inevitabile per affrontare la crisi senza esserne travolti. Il fine è quello di lavorare insieme per sostenere i costi e raggiungere obiettivi comuni d’impresa. L’aggregazione è uno strumento essenziale per ottenere successo: occorre unire le imprese vittoriesi per unire le imprese siciliane. Perché la battaglia di Vittoria è la battaglia dell’intera Sicilia.

Tra i miei obiettivi, voglio sottolineare il rilancio del turismo della bellissima Scoglitti, attraverso un modello di sviluppo moderno, dinamico e sostenibile. ╚ necessario rafforzare gli interventi relativi alla crisi ittica, sostenere la marineria, adoperarsi nelle sedi istituzionali per il completamento del Porto.

Per decongestionare il traffico di Scoglitti occorre prevedere la revisione della viabilità. ╚ necessario individuare delle zone da destinare ai parcheggi, cui collegare dei servizi navetta per il trasporto. Occorre puntare su operazioni di marketing strategico. ╚ utile promuovere le nostre spiagge nei maggiori scali aeroportuali del mondo. Ma bisogna anche partecipare alle fiere nazionali e internazionali. E ancora: è fondamentale incentivare la filiera turistico-alberghiera. E pensare ad un ufficio turistico che dialoghi seriamente con i tour operator e le strutture ricettive. E, proprio per dare un’assoluta centralità a Scoglitti, è necessario istituirvi la sede dell’assessorato al Turismo e decentrare, in maniera permanente, forza lavoro da individuare tra le figure di addetti alle piccole manutenzioni.

Nella mia azione di governo ritengo fondamentale valorizzare anche il patrimonio artistico e culturale di Vittoria e Scoglitti. A questo proposito, è mia intenzione promuovere l’arte in ogni sua forma espressiva e ritengo necessario sostenere gli artisti e gli intellettuali che hanno dato e daranno lustro alla nostra Città. Candidandomi ho assunto una responsabilità importante. Ho deciso di scrivere questa lettera per iniziare un percorso di trasparenza, di dialogo e di ascolto. La Città di domani sarà il frutto del nostro lavoro di oggi, di quanto sapremo puntare in alto, mantenendo i piedi ben piantati a terra. Ma un fatto è certo: se sarò eletta sindaco, lavorerò per migliorare profondamente la nostra Città. In piena autonomia. Io credo nel governo delle competenze.

In queste settimane sto conoscendo persone di grande umanità. ╚ bellissimo incontrarvi. Negli occhi di ciascuno di voi vedo, limpida, balenare la stessa scintilla: quella di una straordinaria dignità. Voglio affrontare questa sfida fondamentale per il futuro di Vittoria e Scoglitti insieme a voi. Sento l’entusiasmo crescere, ogni giorno, sempre di più. Confido nel vostro sostegno. Per queste ragioni, mi candido sindaco. Con l’obiettivo di realizzare le mie nuove prospettive per Vittoria e Scoglitti.

Lisa Pisani
Candidato sindaco di Vittoria