Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 782
VITTORIA - 09/03/2016
Politica - Ancora problemi per i pescatori

Porto insabbiato, Dieli accusa il sindaco di mentire

Anche i diportisti sono in difficoltà Foto Corrierediragusa.it

Il porto di Scoglitti (foto) è insabbiato. Protestano da tempo pescatori e diportisti perché le imbarcazioni rischiano grosso. Soprattutto i pescherecci che per le loro dimensioni e i loro carichi hanno bisogno di un fondale profondo per non mettere a rischio l’imbarcazione. L’insabbiamento resta dunque una situazione strutturale al porto sin dalla costruzione del braccio esterno che fa convogliare la sabbia verso l’interno del porto. Il maltempo e le relative correnti rendono l’insabbiamento ancora più grave tanto che il presidente della circoscrizione, Salvatore Poidomani, ha raccolto e lamentele dei pescatori per rappresentarle all’amministrazione per un intervento risolutivo, che oggettivamene non è facile perché bisogna investire in un progetto di riqualificazione del proto. Il sindaco Peppe Nicosia condivide e sostiene i pescatori. «Dice il sindaco: «Ho sollecitato a più riprese la Regione e il Genio civile opere marittime per preparare al più presto un progetto di escavazione. Abbiamo già fornito la documentazione necessaria». Sulla vicenda interviene Nello Dili di Patto per Vittoria secondo cui «Il sindaco di Vittoria Giuseppe Nicosia mente sapendo di mentire quando rassicura i pescatori sulla risoluzione della problematica. Lo scorso 16 dicembre 2015 il Genio Civile ha già presentato agli Uffici Comunali il progetto esecutivo dei lavori di completamento per la messa in sicurezza del porto di Scoglitti – dice Dieli – e andare dai pescatori e prenderli in giro in maniera così sfacciata è una caduta di stile che onestamente non ci saremmo aspettati, è un trattamento che la nostra marineria di certo non merita ed in ultima, sembra quasi che voglia prestare il fianco alle critiche. Se le bugie hanno le gambe corte – conclude Dieli - queste battono i record, si tenta di ribaltare su altri le responsabilità di ritardi».