Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 981
VITTORIA - 23/08/2008
Politica - Vittoria ? Fumata nera per la formazione della nuova giunta

Lo scoglio «Scoglitti» rallenta l’assegnazione delle deleghe

Ancora tutto in alto mare, ma il dialogo continua Foto Corrierediragusa.it

Riunione di giunta fiume, ma la fumata è stata nera. Eppure la volontà di chiudere in fretta il sindaco Giuseppe Nicosia (nella foto) ce l’ha. Si continua nelle prossime ore sperando di chiudere per lunedì. La città inizia la fase più delicata in vista delle elezioni del 2011 e Nicosia sa che ogni scelta dev’essere ponderata bene per evitare di sbagliare uomini e programmi. Troppi falsi amici e qualche nemico dichiarato dall’interno non remano verso la stessa direzione.

La giunta di venerdì è stata caratterizzata da un dialogo sereno, pacifico, meglio dire un confronto leale e democratico che Nicosia ha voluto affrontare con i suoi assessori, vecchi e nuovi, compresi quelli che sono già a fine mandato. Il sindaco non ha dato solo indicazioni ma ha richiesto pareri a tutti, ha fatto parlare gli assessori prima di dare le regole al fine di evitare ciò che è successo tempo addietro, quando l’attuale assessore Filippo Cavallo, allora consigliere d’opposizione con la Casa della Sinistra, invitò il sindaco a «non dare deleghe di qualsiasi tipo a consiglieri comunali».

Come evitare questo, considerato che c’è da assegnare la delega alla frazione di Scoglitti, che sembra sia stata rivendicata dal Pro Scoglitti? Dovrà essere Salvatore Avola a occuparsi delle problematiche della frazione oppure Davide Privitelli, consigliere comunale, entrambi scoglittesi doc? E per evitare Avola e Privitelli, il sindaco potrebbe coinvolgere direttamente l’assessore Piero La Terra, affidando proprio a lui la questione Scoglitti. Uno degli argomenti che ha assorbito più tempo nella riunione di giunta di ieri è stato proprio la «delega alle problematiche della frazione». E questo ha fatto saltare tutte le ipotesi precedenti: Piero La Terra quasi certo all’Urbanistica, Giuseppe Piccione allo Sviluppo economico, Anna Mezzasalma ai Servizi sociali.

Due bei punti interrogativi seguono ora Urbanistica e Sviluppo economico, per qualche giorno era dato per certo a Giuseppe Piccione. Il sindaco s’è trovato di fronte le «preoccupazioni», per dirla in maniera elegante, del dirigente del settore Gloria Bonifazio, fortemente allarmata dalle voci che davano Giuseppe Piccione (fino a un mese fa suo collega dirigente) probabile assessore decisionista del settore che dirige. Lo spoil system in America è prassi ma in Italia è impossibile realizzarlo.

Il caso Scoglitti, il caso Piccione, il caso Servizi sociali, messi tutti insieme hanno finito con il rallentare il processo di composizione della nuova giunta. Anna Mezzasalma, da sicuro assessore ai Servizi sociali dovrebbe accontentarsi di Programmazione e bilancio, decentramento e Pari opportunità. I Servizi sociali, invece, potrebbero andare a Giuseppe Piccione, che avrebbe l’appoggio dell’esperta Rosanna Meli per tutto ciò che non riguarda la gestione delle cooperative. Per l’Urbanistica, lo Sviluppo economico e Scoglitti c’è tutt’oggi per discutere e decidere. In ogni caso, nei primi giorni della prossima settimana, la nuova giunta sarà cosa fatta.