Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 598
VITTORIA - 05/03/2016
Politica - La ex grillina ha rotto gli indugi con "Alternativa per Vittoria"

Nasce lista civica per Irene Nicosia

"Niente alleanze con nessuno" Foto Corrierediragusa.it

E´ nata "Alternativa per Vittoria", la lista civica Una visione Alternativa a sostegno della candidatura a sindaco per la città di Vittoria di Irene Nicosia (foto), che ha rotto gli indugi dopo la fuoriuscita dal Movimento 5 stelle. "Tutti i cittadini - si legge in una nota - sono invitati a partecipare alla vita politica della suddetta lista e alla volontà di esprimere la propria candidatura al civico consesso del comune di Vittoria". Il gruppo che sostiene Irene Nicosia nasce da alcuni esponenti del movimento 5 stelle che hanno lasciato il movimento, e da gente comune che ha sposato questa causa. Molte donne fanno parte del gruppo e seguono con impegno attivo le varie fasi della nascita del gruppo. "Non è facile - dice la Nicosia - affrontare una campagna elettorale, ma il gruppo è spinto da una gran voglia di andare avanti". Il gruppo ha pronto un programma definito e persone giuste da collocare al posto giusto. Con "Alternativa per Vittoria" si è coalizzato "Sorgi Vittoria", gruppo della sinistra che sosterrà la candidatura di Irene Nicosia . Il capo gruppo Cesare Campailla ha assicurato che Sorgi Vittoria sosterrà fino alla fine la candidatura a sindaco di Irene Nicosia.

"A chi si dice deluso - afferma la Nicosia - perché abbiamo creato un gruppo così eterogeneo, dico che la società è eterogenea, la Natura lo è, il Mondo lo è. Pensare che una persona della media borghesia debba allearsi solo con i suoi simili, è un errore plateale, perché siamo tutti Cittadini e perché, se la sinistra si estinta, è proprio perché è rimasta a fare politica dai salotti. Lontana da chi patisce maggiormente le conseguenze di una crisi economica e morale. Noi ci siamo - conclude la Nicosia - ci mettiamo la faccia e le energie".

La frattura con i grillini era scaturita proprio dalle incomprensioni sulla candidatura di Irene Nicosia che a gennaio era stata candidata a sindaco ma sulla quale nessuna ufficialità da parte di Beppe Grillo era mai arrivata. Irene Nicosia aveva chiarito: «Non abbiamo più fiducia nel Movimento, abbiamo scritto, contattato, ma nessuno ci ha risposto. Lasciamo, il movimento è un grande bluff». Una prima frattura si era consumata lo scorso novembre perché il senatore grillino Mario Giarrusso aveva annunciato l’espulsione di dieci componenti del movimento tra cui proprio Irene Nicosia per alcune posizioni non ritenute coerenti con i principi del M5S arrivando addirittura di contiguità con la mafia. Poi la costituzione di un secondo gruppo in città e una spaccatura di fatto. Irene Nicosia aveva precisato: «Ci hanno contattato in molti, non faremo mai alleanze con partiti e con personaggi che appartengono al passato».