Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1401
VITTORIA - 13/08/2008
Politica - Vittoria ? Il sindaco rientra e interviene sul dibattito politico

Nicosia gela le aspettative:
«Gli assessori non si toccano»

Presto le deleghe: in 3 per l’Urbanistica: Mezzasalma (Pd), Piero La Terra (Pro Scoglitti), Giuseppe Piccione (Mpa) Foto Corrierediragusa.it

Non si è vestito di garibaldino il sindaco Giuseppe Nicosia (nella foto), ma ha fatto di più: è stato in vacanza alla Maddalena, nei pressi di Caprera, proprio sotto l’abitazione dell’eroe dei due mondi, che ha ammirato fra un tuffo e l’altro. Quale migliore omaggio a Giuseppe Garibaldi, la mente operativa e militare dell’unità d’Italia, divenuto all’improvviso il leit-motiv di questa bislacca estate vittoriese.

Al ritorno sulla scena politica, la risposta al bailamme del mercato politico agostano non poteva essere diversa. «Le nomine assessoriali sono chiuse e qualunque mia decisione prescinderà dalle evoluzioni del consiglio comunale». Come dire a chi spera in qualche ribaltone assessoriale, «mettetevi l’animo in pace ché fino all’autunno non si cambia niente».

Al ritorno dalla vacanza dalla Sardegna il sindaco Nicosia, oltre al Gap di nuova costituzione consiliare, ritrova lo Sdi fuori e Idv di dentro. Ma non si scompone, sebbene non gli facciano piacere tutti questi ribaltoni estemporanei che danno all’esterno il senso dell’instabilità politica, vendette tribali e la bramosia di alcuni per ottenere un posto di rilievo.

«Leggo di una verifica infinita ?ribadisce Nicosia- in realtà la verifica è terminata a giugno, con la sottoscrizione dell’impegno programmatico. Il consiglio deve piuttosto riconquistare il ruolo che gli è proprio, ovvero quello di organo di indirizzo politico e di sostegno, o di opposizione, all’amministrazione, abbandonando quello di sponsor o di adottando di assessori».

Nicosia dovrà fare i conti con gli umori a volta aggressivi a volte moderati di partiti e gruppi: Gap, Idv e Pd nella definizione della giunta ancora priva di due assessori. Luciano D’Amico e Giovanni Macca lavoreranno sicuramente tutta l’estate. Il sindaco in questi giorni forse assegnerà le deleghe mancanti. Fra tutte l’Urbanistica, che potrebbe andare ad Anna Mezzasalma del Pd, a Piero La Terra del Pro Scoglitti o a Giuseppe Piccione dell’Mpa.

«Ho gradito- ammette il sindaco- le dichiarazioni di Italia dei valori sul sostegno alla maggioranza (non avevo dubbi, trattandosi di una forza politica che sin dall’inizio ha fatto parte della maggioranza) e dopo Ferragosto ne incontrerò i rappresentanti».

Passata la buriana di questi giorni, riecco lo Sdi, per dare solidarietà all’assessore Carmelo Diquattro. E’ Gaetano Spina ad assumersi l’onere di difendere il rappresentante di governo. «Il partito- scrive Spina- preso atto degli avvenimenti che lo hanno riguardato in questi ultimi giorni, sui quali non entra nel merito per non alimentare sterili ed inutili polemiche che di certo non giovano alla nuova compagine amministrativa, manifesta piena ed ampia fiducia al proprio esponente Carmelo Diquattro, neo assessore, scelto dal sindaco nella terna che il partito ha a lui fornito».