Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1424
VITTORIA - 06/12/2014
Politica - Si va verso la fase piena di rinnovamento politico e amministrativo

Nicosia assegna le deleghe, assessore Dezio se ne va

Intanto il vice sindaco Filippo Cavallo rimette il proprio mandato Foto Corrierediragusa.it

Il vice sindaco Filippo Cavallo rimette il proprio mandato nelle mani del primo cittadino, l´assessore Angelo Dezio si dimette e lo stesso sindaco Giuseppe Nicosia (foto) annuncia che si va verso la chiusura della sospensione delle deleghe assessoriali e alla conseguente riassegnazione delle stesse. «E´ stata una settimana molto proficua, che ha visto susseguirsi gli incontri organizzati dalla segreteria cittadina del Pd, con una grande partecipazione della città, con diverse istanze di rinnovamento e con l’allargamento dell’esperienza amministrativa a settori cittadini che finora non erano stati coinvolti. Mi sembra di poter dedurre - prosegue il primo cittadino - che la città chiede di andare verso un radicale rinnovamento, fermo restando che mantengo ampia fiducia nell’operato dell’amministrazione. Ora è tempo di giungere alla conclusione, e mi aspetto per martedì le valutazioni del Pd. Nel frattempo, do notizia che il vicesindaco, Filippo Cavallo, con un gesto di grande signorilità, ha rimesso il proprio mandato nelle mie mani, al fine di lasciare al sindaco e al Pd la più ampia libertà di scelta, e che l’assessore Angelo Dezio ha rassegnato le proprie dimissioni irrevocabili, motivate non certo dalle richieste dell’opposizione (che a turno le chiede a tutti) ma dal fatto che ritiene di essere stato destinatario di invettive diffamatorie che lo hanno coinvolto negli affetti più cari.

Nella sua lettera - dice Nicosia - Dezio ha sottolineato che «non vi è bisogno di ricoprire un incarico istituzionale per dare il proprio contributo alla crescita della città». Anche alla luce di queste ultime risultanze, che comunque vanno nel senso già annunciato di una valutazione seria condotta da me e dalla compagine che mi ha coadiuvato e dell’interpretazione di un serio e ampio dibattito, ritengo conclusa la fase della sospensione delle deleghe e chiedo al Pd di rassegnarmi le sue valutazioni entro martedì. Di conseguenza - conclude Nicosia - entro la prossima settimana provvederò all’assegnazione delle nuove deleghe».